Tu mi dicevi caro, dolce, baby e scopro che non era vero mai, magari un altro hai.
Chissà ora con chi sei, se sei con lui o se sono stupidi i viaggi miei, chissà se lo conosco spero di non incontrarvi mai in nessun posto o morirei, per come reagirei incomincio da mò a scusarmi non arrabbiarti nel far finta di non vedervi, rassegnarsi vuol dire capire che è troppo tardi e iniziare a dimenticarti, forse è meglio, non è quello che voglio ma di fronte a te mi spoglio del mio orgoglio chiedo a Dio consiglio, aver di fianco almeno lui le notti in cui starò sveglio. Ma se sei così speciale da chiudere senza litigare è perchè chissà ora con chi sei. Chi mi sostiene ora siede accanto a me, mi aiuterà, mi distrarrà che non pensi più a te.

Ma cosa credi che un altro già c’ho, che tu stia male ed io no, che un cuore non ho.
Dimmi se mentre lo facevi sapevi a cosa incontro andavi ma un altro come me dove lo trovi sai non credo che ci sia un tipo con la mia stessa voglia di portarti via, la stessa capacità di trasformare i sogni in realtà con semplicità, ah e dimmelo che ora l’amore sai cos’è e diglielo allo scemo che ora sta con te. Tiro un sospiro di sollievo, mi faccio forte dietro un tanto lo sapevo, ma i tuoi occhi hanno un riflesso diverso tanto so chi tra noi due ci ha perso, chi riuscirà a trovare l’altro lui se ce l’ha, chi resterà sempre solo tra noi due già si sa, tu tanto te la sai sempre cavare, tu e la mia vita è tutta da rifare. Chi mi sostiene ora siede accanto a me, mi aiuterà, mi distrarrà che non pensi più a te.

Ma cosa credi che un altro già c’ho, che tu stia male ed io no, che un cuore non ho.
Caro, dolce, baby e scopro che non era vero mai, magari un altro hai. Tu penserai lo stesso è questo che rifiuto ma di aiuto tu ne hai io non ne ho voluto, sai che non riesco a comunicare eri tu per me la traduttrice universale, la chiave per riuscire ad estinguere ogni male, apparire alquanto normale, soffrire per poi creare mi pare non male come tecnica da usare, un altro sasso gettato che scompare nel mare, di storie vissute in tempi trascorsi un oceano di rimorsi ricordi confusi tra mille volti troppi perchè comunque so che se ti incontrerò ti mangerò con gli occhi e non basta. Chi mi sostiene anche se siede accanto a me, anche se mi aiuterà, anche se mi distrarrà tu che non pensi che a te.

Ma cosa credi che un altro già c’ho, che tu stia male ed io no, che un cuore non ho.
Chi mi sostiene ora siede accanto a me, mi aiuterà, mi distrarrà che non pensi più a te.
Ma cosa credi che un altro già c’ho, che tu stia male ed io no, che un cuore non ho.
Ma se sei così speciale da chiudere senza litigare è perchè chissà ora con chi sei…