A A A.. Mezzo Sangue House of Pain
Fumo Mary Jane
Sembro sempre un altro come Crhistian Bale
Appresso ad una svolta mai raggiunta
Perso in questa giungla come Big Daddy Kane
Sta vita è stretta,
come le manette ai polsi
come quando tutto va di fretta,
e dai morsi del tempo sul collo
è un lavoro di merda come mi convinco che non mollo.. YO!
Rollo un altro puro sulle scale
mentre mando a fare in culo i presi a male
tempo che mi passi
ed è il classico Jack nella mano
è la prassi
adesso dimmi dove andiamo
forse, dovrei andarmene lontano da qui
forse, dovrei restare a marcire in questa città
forse, dovrei trovarmi un fottuto piano B
Ma il problema qua
è che non c’ho nemmeno un piano, A.

è che non c’ho nemmeno un piano A
è che non c’ho nemmeno un piano A
è che non c’ho nemmeno un piano A
è che non c’ho nemmeno un piano A

Faccio filtrini con i flyers delle serate
così mi fumo gli artisti in poche boccate
che ne sai di me ? ma come state ?
voi non fate le serate fate rate senza se
ora, sono il lusso anche la dignità e il pudore
ora, umiltà, silenzio e commiserazione
ora, che non si dice nè si ascolta, si muore
non conta quanto suoni se si perde fa rumore
ora sto sul limite del crollo, bevo
in modo che il mio “posso” prende il posto del tuo “devo”
angeli all’inferno e diavoli nel clero
e non chiedermi se credo io spero
litri di veleno che mutano in siero e i fogli sono filtri
tolgono il nero rendono vero
e se mai esistesse un dio spero non possa sentirmi
crederebbe più all’inferno che al suo cielo.

è che non c’ho nemmeno un piano A
è che non c’ho nemmeno un piano A
è che non c’ho nemmeno un piano A