Non cerco le risposte che tanto non le trovo
le domande sono troppe e si confondono tra loro
la musica che suona nella testa
è la mia unica risposta non costa
eppure vale più dell’oro
io sono sempre stato un sognatore un idealista
ma ciò comporta il fatto di sbatterci la testa
non vive chi non rischia e quello che ho imparato
e impari ad apprezzare solo chi se né già andato
io vivo nella mischia ma ci vivo da isolato
la gente ti critica e non sa cos’hai passato
è strano questo mondo ne faccio un surrogato
ma infondo si adatta solo chi è disadattato
è roba da psicanalista o da filosofo
non sono io che parlo è il mio demone socratico
non è questo il mio corpo è il corpo che abito
non è questo il mio mondo c’è poco di magico.

Rit.

avvolte paghi tu perchè sbaglia qualcun altro
e finisci a stare giù con il culo sull’asfalto
ho provato a fare un po il bastardo ma in vano
perchè crescere vuol dire accettarci per come siamo
l’ho capito piano piano me l’ha insegnato il tempo
maestro quanto medico lui sa curarmi dentro
me lo ha insegnato un padre con gli errori che ha commesso
che spesso se non sei te stesso ne paghi il prezzo
so che non serve fingersi migliore
che imitare qualcuno può renderti solo peggiore
finisci a fare a botte, a fare altre schifezze
ma è forte chi accetta e apprezza le sue debolezze
io vivo col sorriso e c’è chi mi chiama bambino
ma i problemi si risolvono restando positivo
continuerò a reppare forte di un ideale
se il mondo non è magico puoi renderlo tale.