MadBuddy
E’ possibile che il mondo adesso possa rapirti
se chi ti ha dato vita pure stenta a capirti

Da qui non sento applausi
soltanto un pazzo può ambientarsi
nella vetrina su cui è solito distrarsi

E quelle notti che sono madri di scelte ottime
e i pensieri schizzano come le fibre ottiche

Spero tu non sia a casa sua
poi ti vedo nella nebbia
ma domani c’è una sveglia

Distratto si, anime perse, abbandonate
chiudiamo la porta a più mandate

Sembriamo ricchi compriamo le cose a rate
ma non ci tenete affatto, in questo non mi somigliate

Sedie vuote lo spettacolo, ora può chiudere i battenti
distratti non si curano dei bambini presenti

Sono luci che si spengono, come un sentimento
la paura che c’hai dentro che non stai condividendo

RIT:
E sei distratto lo so da questa rapidità
e vuoi parlarmene un po’ io un po’ di tempo ce l’ho
tu che sapevi come cancellare i brutti pensieri
e che domani non è peggio di ieri
dammi la mano solo brutti pensieri
anche se un domani non c’è, un domani non c’è

Stokka
Guardo dentro la tazzina
si dice che una macchia può darti la prospettiva
futuro disegnato dalla caffeina
siamo lontani non sento dolore per questa spina
come se in questa tazza hai messo chetamina

Ma non importa bisogna stare sempre a fuoco
come una kodak sulla tua faccia cianotica

Lascia che tutto sia lavato
la coscienza, l’incoerenza a perdere l’anonimato

Pugni di mosche volano via lontano
la strada di mio nonno un pugno che ti ritorna

Vogliamo possedere la mente di qualche stronza
e ci diamo la mano giusto il giorno che ci lasciamo

Parlare è facile guardando tra buchi sul foglio
Rimango fermo facendo il mio giro del mondo

Come il fumo che ingoio respiri male frà
Ti sono affianco, firmo e chiudo questa lettera

RIT:
E sei distratto lo so da questa rapidità
e vuoi parlarmene un po’ io un po’ di tempo ce l’ho
tu che sapevi come cancellare i brutti pensieri
e che domani non è peggio di ieri
dammi la mano solo brutti pensieri
anche se un domani non c’è, un domani non c’è

E sei distratto lo so da questa rapidità
e vuoi parlarmene un po’ io un po’ di tempo ce l’ho
tu che sapevi come cancellare i brutti pensieri
e che domani non è peggio di ieri
dammi la mano solo brutti pensieri
anche se un domani non c’è, un domani non c’è