Carne viva” è il primo EP ufficiale del rapper Axos, prodotto, mixato, registrato, masterizzato alla Bullz Records: è possibile scaricare il prodotto gratuitamente dal sito www.bullzrecords.it . L’EP è composto da 5 tracce, prodotte da Yazee, Dead Lock e Low Kidd mentre tra i feat ritroviamo Yazee e altri tre nomi: Lanz Khan, Stima e Souldato.

Dell’EP sono usciti inoltre due video: “Carne Viva” e “Legend Soprani”. L’EP di per se, non è male, anzi… è un bel prodotto. Le 5 tracce spaziano dalla trap al conscious rap e sopra di esse canta un Axos con il suo fare molto hardcore.

AXOS CARNE VIVA Recensione

Etichetta: Bullz Records
Distribuzione: —
Anno: 2014

Se guardiamo il video di “Carne Viva”, è molto simile ai primi video di un altro artista molto famoso, anche lui molto hardcore e anche lui utilizzava spesso una maschera da teschio durante i suoi video. Ora: Axos non ha una maschera, verissimo, ma l’idea non mi risulta molto originale. Video a parte, anche il suono è molto simile all’altro artista: prendiamo ancora come esempio “Carne Viva”: l’altro artista, ad un certo punto di una sua canzone dice: “…e ti guardano strano solo perché riesco a cambiarti la traccia allo stereo…” e improvvisamente la strumentale cambia radicalmente suono, si passa da un temporale ad una giornata di sole con uccellini che cinguettano. Idem fa Axos, solo che non dichiara questo passaggio nella sua canzone, il cambio del suono avviene senza preavviso. Ma poi anche i riferimenti a morte, saliva, Jack e Coca, sigarette sono stampo dell’altro artista.

Passiamo alla traccia numero due: ” Amanti di “. Mega traccia, nulla da dire: si sente sempre lo stampo di un altro, ma per lo meno è SUA! Purtroppo essere originali in questo genere in Italia è molto difficile ma con questo non gli sto tagliando le gambe sia chiaro, si sente che ha talento, ne ha e può sfondare il ragazzo.

Ha tutto dalla sua parte, specialmente un maestro come Oscar White che può insegnarli un sacco.

In “Legend Soprani“, ho visto invece un feat stupendo con Lanz Khan. Sembrano due attori che recitano insieme da anni: recuperano le parti morte dell’altro, si spalleggiano e reggono il video e il suono al 50%, senza invadere lo spazio musicale e visivo della spalla!

A me il modo di dire le cose che ha Axos piace tanto, ma allo stesso tempo devo riconoscere che l’ho già sentito, e questa cosa mi piace molto meno. Lo so, essere originali è difficile, e se questa è la tua strada continua a seguirla: il mio consiglio è però quello di essere diversi, fare cose mai fatte, impegnarsi il doppio, e non limitarsi semplicemente a seguire le tracce di un altro.

Aspetto con ansia il secondo lavoro.

Luca Grossi