il mio amico gigi è
passato di mercoledì
a riprendere il telefono
che ha dimenticato qui
sabato scorso
il bastardo
era messo
l’ha lasciato nel frigo
con le birre che ha aperto
e anche se lavora orario di ufficio
ha sempre voglia di uscire
e s’addormenta vestito

stasera vado a letto
non l’ho neanche detto che lui ride
e mi domando se si è mai chiesto

quanti anni ho io
quanti anni hai zio
quanti anni abbiamo
e già tanto se ricordo in che anno siamo
contiamo
quanti anni ho io
quanti anni hai zio
quanti anni abbiamo
però gli altri stanno a casa e io e te
stasera usciamo
arriva anche piero
con la faccia da sclero
gli è saltato un lavoro
e ci teneva davvero
la moneta ci serve
ma è il paese che al verde
era meglio quando a noi non ci fregava di niente
senza casa e tasse
senza presidente
e la gente
non ci chiedeva mai

quanti anni ho io
quanti anni hai zio
quanti anni abbiamo
e già tanto se ricordo in che anno siamo
contiamo
quanti anni ho io
quanti anni hai zio
quanti anni abbiamo
però gli altri stanno a casa e io e te
stasera usciamo

in macchina gigi
ci fa voi siete 2 morti
con questi discorsi
vi siete accorti
che c’è pieno di ragazzini già vecchi
coi paraocchi
con pochi sogni
e che riguardano i soldi
poi ci sono gli sgamati che
sono identici a me e te
e lì non influisce tanto

quanti anni ho io
quanti anni hai zio
quanti anni abbiamo
e già tanto se ricordo in che anno siamo
contiamo
quanti anni ho io
quanti anni hai zio
quanti anni abbiamo
però gli altri stanno a casa e io e te
stasera usciamo

angelo il mio amico ha
quindici anni più di me
se a cena esagera col vino
mi citofona alle tre
il mio amico marco si è
sposato sette mesi fa
ora dorme sul divano
nel negozio di papà