Giovane e zarro, Giovane e zarro, Giovane e zarro,
Giovane e zarro, Giovane e zarro, Giovane e zarro.

Scrive rime su un ginocchio
Mette il rap in ginocchio
Sogni dentro all’occhio
Oro in un ranocchio
Jeans nelle calze
Fogli nelle calze
Fumo nelle calze
Banche nelle calze
Una panchina un trono
Nella lingua un tuono
Una strada in casa
Una casa in strada
Senza famiglia
Porte senza maniglia
Tramonti a Milano
Di color vaniglia
Fame nella pancia
Fame e dopo Ganja
Weekend senza soldi
Pelle buccia d’arancia
La via d’uscita è nel microfono
Stuzzicadenti nel citofono
Suona il suo cuore organo
Della felicità orfano

Giovane e zarro, Giovane e zarro, Giovane e zarro,
Giovane e zarro, Giovane e zarro, Giovane e zarro.

Tre ragazzi divisi
Uniti come diti
Un regno sotto un ponte
Il futuro si nasconde
Tre euro in tasca
Sangue blu
più di un Conte
La morte di fronte
La città all’orizzonte
Tanti pugni in tasca
Una lama in tasca
Non basta non basta
Il tuo sogno all’asta
Niente più tonno nella pasta
Il rap aggiusta una vita guasta
Il New Era sugli occhi
Ma la cicatrice è rimasta
Anche se tocchi il fondo
Conquisterai il mondo
In sella a uno Scooter
Con in mano un Cuter
Bombarda la rete
Finchè non fondi Rooter
Nelle orecchie Young Scooter
Seconda pelle Young Iuter

Giovane e zarro, Giovane e zarro, Giovane e zarro,
Giovane e zarro, Giovane e zarro, Giovane e zarro.

Ora che sei in cima
La coca vicina
La madonnina vicina
Belen come vicina
Vedi Gesù nei privè
Il diavolo è DJ che mette rap
Quel cuore zarro dov’è?
Quel giovane zarro dov’è?
E’ rimasto laggiù
Insieme alla sua crew
Dove i tram non vanno avanti più
Dove il cielo non è mai blu
Dove la vita ti butta giù
Dove la droga ti tira su
Dove la legge non c’è più
Dove Dio non c’è più
Dove non c’è lavoro
E i sogni valgono oro
Butti il tempo come lavoro
Coltivi l’odio come lavoro
Ricordi nelle rughe
I demoni nelle righe
Questo film senza fine
Giovane e zarro, fine.

Giovane e zarro, Giovane e zarro, Giovane e zarro,
Giovane e zarro, Giovane e zarro, Giovane e zarro.