Intro:
Andare giù, che senso ha
piangere, non mi va
lo sai anche tu, che senso ha

Nel mio orologio la lancetta viaggia
vivo questa realtà bastarda
il mondo che cambia, ci volta faccia
non cerco la meta del cuore perchè non combacia
non cercherò più le tue labbra
credo tu sappia che
cadremo come castelli di sabbia mandato tutto all’aria.

Rit.

Andare giù, che senso ha
piangere, non mi va
lo sai anche tu, che senso ha
ormai non sento più niente
ora non resta più niente
mi perdo in mezzo alla gente
ora che il mondo va, diviso per metà e me

Non serve ricordare fa male se ripenso a me e te
vivo la tua assenza, crisi d’astinenza
e un sogno che oramai non c’è
prendo questo treno, che mi porta giù
e viaggiando capisco che il cielo no non è più blu
guai, hai preferito andartene portando i tuoi guai
hai preferito stare sola con i tuoi guai
ma un giorno potrò raccontare agli altri di te
di te che..

Rit.
Ormai non sento più niente
ora non resta più niente
mi perdo in mezzo alla gente
ora che il mondo va, diviso per metà e me

Già lo so le tue amiche non ti credono
l’amore fa a pezzi il telefono
beh è colpa mia, no è colpa tua
sono scuse banali che non reggono
volevo portarti in spiaggia
con il sole in faccia
ma qui tutto ghiaccia e rimaniamo a metà
sono su questo aeroplano
che mi porta lontano da te, da te, da te, da te
e (..?) e quello in cui credevo non c’è, non c’è, non c’è

Rit.
Ormai non sento più niente
ora non resta più niente
mi perdo in mezzo alla gente
ora che il mondo va, diviso per metà e me