I tuoi baci come delle coltellate,i tuoi abbracci come celle congelate,amare uccide odiare pure, non puoi dividerle sono due paure collegate.
I tuoi occhi spenti accesi da un kilo di trucco, un muro di carta avvolto il un litro di stucco,tu che mi gridi fallito io mi giro di scatto come la lama di un coltello se sfiori quel tasto.
Siamo un disastro e io ho già perso le staffe, le speranze è estenuante non parlare mai di nulla di importante,a casa ormai comunicano solo più le stanze.
Non ho le forza e la verità, non ho neanche la forza di gravità, sono steso per terra con la terra che mi schiaccia, mentre tu sei allo specchio che metti la terra in faccia,pensa te!

RIT.
E vorrei parlarti un po più di me,
quando mi chiedi che cosa c’è,
ma soo che quando per te sarò perfetto,
io sparirò,io sparirò uoho,
io sparirò uoho,
io sparirò uohoohoo,
sarà come non fossi mai stato li insieme a te!

La para ti entra dentro come i bossoli boom,l’amore mo ti infogna come i tossici,guardavi come non volessi che io fossi li,mo non ci sono e ci stai sotto come i fossili qua tutti a imporci,di starcene sempre più insieme,a tutti i costi come nelle carceri piene, intrappolati qua sotto lo stesso cielo aaah,come vivessimo sotto lo stesso cielofan.
Ho i ragni nello stomaco,i nostri sentimenti,figli dei nostri sbagli che si accoppiano ho imparato a sciogliere i ricordi come un orafo,sincronizzo i battiti del cuore cuoreografo.
Che amore provano,due persone,se come amore provano,depressione,dormirò con te stanotte ma mi sveglierò da un altra parte,non preoccuparti per te passerà solo un istante,daiii!

RIT.
E vorrei parlarti un po più di mee,
quando mi chiedi che cosa c’è,
ma soo che quando per te sarò perfetto,
io sparirò,io sparirò uoho,
io sparirò uoho,
io sparirò uohoo,hoo,
sarà come non fossi mai stato li insieme a te!