Mi prendo pillole di questa città,
Per cercare in giro briciole di felicità ma non va,
Pure se adesso non ho niente di buono,
Ho questa merda e mi rimettero a nuovo.

Pillole di questa città,
Per cercare in giro briciole di felicità ma non va,
Pure se adesso non ho niente di buono,
Ho questa merda e mi rimettero a nuovo.

Maria-Cristina ha partorito alle quattro zero cinque,
In poco più di 7 mesi in meno di 4 spinte,
Il nenè deve uscire ha troppo voglia,
L’orgoglio di Don Ignacio il primo maschio di casa Montoya.

Manco il tempo di aprir gli occhi che ha visto la mietitrice,
Signora non può abbracciarlo va dritto in incubatrice,
Dramma vero da vicino i polmoni del leoncino,
Rischian di scoppiare come un palloncino.

Il Don stringe i pugni non piange manco per sbaglio,
Rosaura sgorgagna gara tenendo in mano un rosario,
Maria-Cristina non ci crede,
Vive l’inferno in quella clinica per giorni e da fuoco alla fede.

Le ore passano e sembrano settimane,
I medici allibiti di come il bimbo riesca a lottare,
Questo è per farvi capire pezzi di merda,
Che è da quando sono al mondo che lotto e che sono in guerra.

Una storia come tante come le altre,
Le mie paure qui crescono come piante,
Da grande, ho imparato in fretta che nessuno qui è indispensabile,
Io non sono così importante.

Nulla è scritto nelle stelle per me,
Niente da leggere in foglie di the,
Ho sempre scritto fogli per me,
Grazie a nessuno sono cresciuto sulle spalle dei giganti.

Nulla è scritto nelle stelle per me,
Niente da leggere in foglie di the,
Ho sempre scritto fogli per me,
Grazie a nessuno sono cresciuto sulle spalle dei giganti.

Nicola situa è un toro e fotte la sua prima sfida,
Quella più importante quella per restarer in vita mira,
Bogotà è capitale della violenza,
Il destino fa strani giri finchè arriva il kit della partenza.

Nelle sue vene scorre Indio e coloniale,
Indole indomabile sangue oro e mare,
Merda personale non tutto posso svelare,
Quasi 30 anni di segreti odio rimorsi 1 quintale.

La vita fa il suo corso vive in 3 continenti,
Maria-Cristina non dorme la notte stringe i denti,
Il bimbo cresce tutti i giorni lei ha un ragno in gola,
Lui cresce e non riesce ad adattarsi scuola dopo scuola.

L’adolescenza è disatrosa la bomba è esplosa,
Il cielo crolla nella fase più pericolosa,
Le si ritrova in un letto di un ospedale,
Il ragazzo è fuori controllo e non riesce più a ragionare.

Una storia come tante come le altre,
Le mie paure qui crescono come piante,
Da grande, ho imparato in fretta che nessuno qui è indispensabile,
Io non sono così importante.

Nulla è scritto nelle stelle per me,
Niente da leggere in foglie di the,
Ho sempre scritto fogli per me,
Grazie a nessuno sono cresciuto sulle spalle dei giganti.

Nulla è scritto nelle stelle per me,
Niente da leggere in foglie di the,
Ho sempre scritto fogli per me,
Grazie a nessuno sono cresciuto sulle spalle dei giganti.

Poi lentamente tutto cambia,
A 18 anni è fuori casa in un modo o nell’altro campa,
Si arrangia, e il rap è solo uno sfogo,
Incosciamente questa merda lo sta rimettendo a nuovo.

Ha sempre scritto sempre fatto freestyle,
Intorno a lui passan persone certe cose non cambiano mai,
Sfonda palchi come se non ci fosse un domani,
Pure a Milano notano skills animali.

Ma la provincia gli sta stretta,
A Busto Arsizio quando passa ridono è una barzelletta,
Non punta neanche alla vetta se la reppa,
Sotto la pioggia in motorino in cantiere con la schiscetta.

Ancora senza soldi mentre gioca una nuova partita,
Ma sorride perchè il rap gli ha cambiato la vita,
Io sono g.fantini un rapper italiano e basta,
Ascolto living prof e mangio da un piatto fumante di pasta.

Nulla è scritto nelle stelle per me,
Niente da leggere in foglie di the,
Ho sempre scritto fogli per me,
Grazie a nessuno sono cresciuto sulle spalle dei giganti.

Nulla è scritto nelle stelle per me,
Niente da leggere in foglie di the,
Ho sempre scritto fogli per me,
Grazie a nessuno sono cresciuto sulle spalle dei giganti.

Mi prendo pillole di questa città,
Per cercare in giro briciole di felicità ma non va,
Pure se adesso non ho niente di buono,
Ho questa merda e mi rimettero a nuovo.

Pillole di questa città,
Per cercare in giro briciole di felicità ma non va,
Pure se adesso non ho niente di buono,
Ho questa merda e mi rimettero a nuovo.