La prima volta che ti vidi, quasi mi prese un colpo
fredda, fatale e bella anche se nascondevi il corpo
volevo afferrarti con forza e farti mia per poco
stringerti fino a spremerti e sentire il tuo fuoco
avere una come te, è il sogno di tutti qui dalle mie parti
ma io non avevo il coraggio di presentarmi
ti guardavo, ti ammiravo, invidiavo chi ti possiede
lo rendevi un uomo migliore, uno che non chiede
finché poi non l’hai lasciato, ti ha sempre e solo usata
poverino, quando gli hai sputato la verità in faccia
so che sei quella giusta, perché non ammetti errori
non ami sorprese, cambi di programma, ma ami i fiori
se punti qualcuno, sicuro perde la testa
vorrei sapere di chi sei stata prima di me
ma ste cose non si chiedono, sono di cattivo gusto
vuoi qualcuno che faccia la cosa giusta, al momento giusto.

RIT: 
in questo momento
io e te, ti stringo forte x2

Vuoi entrare sempre nel mio jeans quando esco 
mi piace passarti l’olio, e accecarmi col riflesso
per me non sei una usa e getta, non sei solo un oggetto 
è bello svegliarsi e vedere che sei nel mio letto
quando sei in azione, sei focosa
puoi svegliare i vicini o agire silenziosa
sono invincibile quando ti vedo carica
guai a chi ti tocca
se qualcuno parla male, gli vuoi chiudere la bocca
mi hai aiutato a sentirmi più sicuro
a relazionarmi con gli altri, a cercare un complice
a vestirmi un po’ più semplice
con me anche nello sporco, non sei allergica alla polvere
sappiamo i peccati dell’altro, duri da corrompere
ho l’ansia nel pensare possano vederci insieme
ma se separati entrambi perdiamo potere
è un amore proibito, il nostro amore è una galera
e adesso che mi hanno tradito, dimostrami che sei vera.