Pensieri astratti, bistrattati
Cervelli matti, poco amati
Vedo le cose a modo mio
Trovo Dio nell’io
Quindi è ascoltandomi che scrivo trattati
Massì, accendo ceri ed incensi,abbandonandomi ai sensi
educandoli come un sensei
la ragione è macchinazione
la mia nazione è l’immaginazione

si ma come
come raccontare certe cose a parole
fare lo scrittore è come portare una croce
forse perchè di ciò che non vedi sei la voce
e non c’è cosa bella o brutta
se causa ed effetto sono sempre in combutta
io provo dell’affetto ma la mente lo occulta
quindi mi raffreddo mentre il peso sussulta
nel nulla il mio pensiero si culla
visto che probabilmente non vedo poi tutto se l’occhio mi burla
urlano (ssshh)
il silenzio c’ha un ritmo che medica
dove istinto e passione sono aritmetica

Dimmi perchè sto in preda alle illusioni che ho dentro di me
e ciò che immaginavo qua intorno non c’è
avevo le visioni un po’ come John Nash

Dimmi perchè sto in preda alle illusioni che ho dentro di me
e ciò che immaginavo qua intorno non c’è
avevo le visioni un po’ come John Nash

Indago sull’onirico senza una pista
il sogno è spesso nel concreto che si eclissa,si sa
nè perdi fascino
ripensi a ciò che e stato col suo lascito
e forse il rimorso un po’ ti fissa
ed è rissa da bisogni e desideri fra
speranze ma gelate di cambiare un po come eri
ma
rimanderò a domani esattamente come ieri
castelli in aria
il cielo è colmo di cantieri
senti suoni, nuove dimensioni
dove le emozioni si uniscono ad equazioni,frazioni
perchè una metà di me vuole ancora te, e tentazioni
quindi va così e tento azioni
vedo numeri e sensazioni
fanno pace queste fazioni
pure senza avere spiegazioni
oh sì, molla la penna per oggi
uso il pennello un po’ qui mentre dipingo alla Paul Klee
se non capisci non sei stupido, sai
solo che a me tocca conviverci in sta Beautiful Mind, vai

Dimmi perchè sto in preda alle illusioni che ho dentro di me
e ciò che immaginavo qua intorno non c’è
avevo le visioni un po’ come John Nash

Dimmi perchè sto in preda alle illusioni che ho dentro di me
e ciò che immaginavo qua intorno non c’è
avevo le visioni un po’ come John Nash

Dimmi perchè sto in preda alle illusioni che ho dentro di me
e ciò che immaginavo qua intorno non c’è
avevo le visioni un po’ come John Nash

Dimmi perchè sto in preda alle illusioni che ho dentro di me
e ciò che immaginavo qua intorno non c’è
avevo le visioni un po’ come John Nash