Chekka! 
Io c’ho pregato pe sti bei tempi pei contanti guadagnati 
per le notti in sti alberghi profumati 
col culo sopra un’Alitalia 
in culo se ne deve anna st’Italia 
linciata 
black dalia 
ho visto i miei sogni finire gli incubi diventa veri 
quando ho scelto questo gioco ho messo i guanti neri 
prendo la crema come un monito fumato cronico pe stacce dentro 
è attitudine allenamento 
di sbattimento che mi rode il culo 
scorro la mia agenda ma non voglio senti nessuno 
chiudo gli occhi e fumo 
so arrivato fin qui non so neanche come 
diventiamo ricchi dimmi quando e come 
io non ho risposte uno come me 
sto su una Roller Coaster na vita al limite 
il cielo non è cosi alto è qui sopra di me 
toccherò i raggi del sole prima che sto giorno muore 
ho una bottiglia e aspetto di svuotarla per spaccarla al muro 
sopra una panchina sotto questo cielo scuro 
sopra un tavolo da gioco gira la Roulette 
nel tamburo del revolver il proiettile 
ritorni in bianco come al punto di partenza 
girerà pazienza 
ci campavo meglio quando stavo senza 
staccherò le scarpe dal terreno lascerò la terra 
fumando i miei problemi in questa canna d’erba 

RIT. 
Scorderò sta merda che mi porta via con se 
Fino al fondo del bicchiere 
Fino all’ultimo bicchiere 
comprerò una fuori serie 
cambierò una di ste sere 
butterò ste felpe nere 
cambierò una di ste sere! 

Scorderò sta merda che mi porta via con se 
Fino al fondo del bicchiere 
Fino all’ultimo bicchiere 
comprerò una fuori serie 
cambierò una di ste sere 
butterò ste felpe nere 
butterò ste felpe nere! 

Ti rolli il tuo peggiore giorno dentro questa smoking 
mentre aspetti che tua figlia giochi che non la sopporti 
tuoi amici morti appresso a febbre del sabato sera 
mia madre a letto prega come ogni sera 
non c’ho la sfera di cristallo ne il cavallo bianco 
scuola dell’ultimo banco arte del calcolo manco 
sogno pacchi di verdoni gialli stancarmi di farli 
prendo fogli dal cassetto senza piu contarli 
metto questa cima in canna senza gryndalla 
sfioro il collo e lei si bagna senza manco toccarla 
testa coda col Mercedes senza manco graffialla 
porto Roma su una spalla perche adoro trasportarla 
la mia squadra per la strada è religione 
tutti sanno il nome 
ci odiano e ci amano per l’ambizione 
è strano quanto ognuno ti ama se hai denaro o fama 
strano quanto se finisce tutto nessuno ti chiama! 

RIT. 
Scorderò sta merda che mi porta via con se 
Fino al fondo del bicchiere 
Fino all’ultimo bicchiere 
comprerò una fuori serie 
cambierò una di ste sere 
butterò ste felpe nere 
cambierò una di ste sere! 

Scorderò sta merda che mi porta via con se 
Fino al fondo del bicchiere 
Fino all’ultimo bicchiere 
comprerò una fuori serie 
cambierò una di ste sere 
butterò ste felpe nere 
butterò ste felpe nere!