Questa sera di primavera
mentre l’ autoradio spinge roba seria
il finestrino giù il fumo che ne esce
scivolo tra strade che non sono mai le stesse
ho imparato a muovermi obbligato a scuoterti
per commuoverti ma non confondermi
questa sera è seria l’ aria è spessa
ogni ferita aperta mi stressa è impressa
dentro me ho un conto aperto col passato
adesso non son più lo stesso no
con te ci giocano poi schiodano
come ti provocano sanno che ti infuocano
il sangue bolle lo sai che ti brucerei
come mi tocchi lo sai quanto esploderei
è che ci cado ogni volta che poi ci sei

Se mi arrendo alle tue labbra
al tuo respiro che mi scalda
io non lo so com’è
ma quando sto con te
il tempo non esiste più
Se mi perdo tra le tue braccia
non ci sarà più scampo per me
so come finirà
io non lo so perché
ma quando sto con te
il mondo non esiste più

E ora mi spogli ma non spogli la mia anima
ora mi sfogli ma non leggi ogni mia lacrima
se non regge la forza che hai sta carica
so che fuggi da ogni storia che sia valida
ora mi guardi ma non vedi il mio dolore
e non puoi confonderlo in rancore
ho imparato dalle storie a non odiare
ma quand’ è che si impara a incassare
poi dimmi com’ è che fa così male
stanotte sto dolore me lo voglio fumare
non mi conosci tu non mi intristisci
come se disastri non gli avessi visti
è che scotti per questo mi fotti
come mi lecchi come mi tocchi
com’ è che le mie rime sono sempre per te

Se mi arrendo alle tue labbra
al tuo respiro che mi scalda
io non lo so com’è
ma quando sto con te
il tempo non esiste più
Se mi perdo tra le tue braccia
non ci sarà più scampo per me
so come finirà
io non lo so perché
ma quando sto con te
il mondo non esiste più

E tu lo sai che mi prendi un po’
e che ci giochi un po’ troppo però
e non so se fidarmi o no
come faccio oh come faccio oh
e tu lo sai che mi prendi un po’
e che ci giochi un po’ troppo però
e non so se fidarmi o no
come faccio oh come faccio oh