(MadBuddy)
Due secondi e sono fuori coi vestiti larghi
per farla su misura che è abbastanza tardi
falla girare che t’accorcia la vita
o fattela sotto e stai sempre in riga
(Quello che hai!)c’è più tempo
stazione delle scuse a biglietto aperto
batti il ritmo adesso le fermate
quello che c’hai è quello che meritate
non esiste un cristo che sia tuo un modo che sia quello
uffici moduli e cartello
il segnale è basso che è appena l’avanzo
ci fa la rivoluzione nella pausa pranzo
e dopo torni a casa sei uguale a me
che incateno le rime al primo palo che c’è
e che non penso granchè a tutto quello che manca
che non passo in tele e che non passo in banca e và così!

Ritornello (Pat Cosmo x1) Tu non saprai mai!No!
Quello che non hai!No!
Ti conosci ma lo sai cosa sei?
Sogni cose ma ti metti nei guai!
Resti in piedi ma già sai che cadrai!
Tu non saprai mai!No!No!

(Ghemon)
Fermo a scrivere e a riscrivere qui sulle scale
sui gradini dove ognuno di noi scende che qualcuno sale
con la fix it con la barba con il mulet sulle ottave
dondoliamo abbiamo come culle il mare
yo yo yo yo o sei coerente o sei nella corrente
ossessionato dal soddisfare la gente
ti ritrovi superato e dato che non fai più testo
sei impotente con in mano il resto di niente
gibson les paul il blues che ho è nashville
flow millesimato pensieri di cashmere
dialogo col diavolo sputo un altro miracolo
sta piovendo acqua santa fuori dal mio tabernacolo
nel cypher creo come tyler
musica con 2 fili e una gomma manco fossi macgyver
incompatibile dai tempi di mc giaime
ad occhi chiusi balli da sola liv tyler!

Ritornello (Pat Cosmo x1) Tu non saprai mai!No!
Quello che non hai!No!
Ti conosci ma lo sai cosa sei?
Sogni cose ma ti metti nei guai!
Resti in piedi ma già sai che cadrai!
Tu non saprai mai!No!No!

(Stokka)
La parola indifferenza me la sono tatuata
lo spazio torna indietro siamo in ritirata
abbiamo olio sporco padella bucata 
e poi paghiamo le bollette se la musica paga
a volte guardo il mare e vedo solo cielo
come bere il veleno in un bicchiere mezzo pieno
a volte può darsi che io lo faccia sul serio
come dimenticarmi una valigia sul treno
siamo gente con le buste pensieri fogli a4
e non lo riempi con lo zucchero a velo
la gente per pagarsi un desiderio dio sa cosa ha fatto
e non ci compri manco un pezzo di cielo
vorrei bastasse l’aria sulla lente a specchio
fendere la nebbia sulla strada con un do di petto
e se alla fine non sai cosa fartene del mio rispetto
me lo prendo con fucile ed elmetto ed è così che và!

Ritornello (Pat Cosmo x1) Tu non saprai mai!No!
Quello che non hai!No!
Ti conosci ma lo sai cosa sei?
Sogni cose ma ti metti nei guai!
Resti in piedi ma già sai che cadrai!
Tu non saprai mai!No!No!