E non ci sto e tutto quel che so 
che faccio quel che faccio e niente ma però 
se preferisci stare lucido i gusti sono gusti 
se suona il mio sound system girano i dischi giusti 
gira la mia testa come quella del crash 
canto tanto pe canta’ non faccio business, 
parto sopra il bum, scendo sopra il ciack 
regno sul mio trono come Jabadahe 
bevo se ci sta da bere, non sono una lady 
eppure se alzo il gomito resto sempre in piedi 
sempre in piedi, mai, mi vedrai andare giù 
perche’ sto sotto alcolico e nun me regge piu’ 
il beat è entrato in coppia la mia roba spacca 
la testa mi scoppia e lo scrauso il Danno poi si becca 
seguimi seguimi il mio suono fa da pista 
io vivo nella giungla e non ci sto con la mia testa 
e la mia testa fonde e prende faia 
quando prova in coppia ma sai che poi ce scaia 
cambia zona, credevi di fermarmi stando li in poltrona 
io sto sopra il colle, il Colle der Fomento Roma. 

Rit. 
E non ci sto, non ci sto con a testa 
sai che non ci sto, non ci sto con la testa 
non ci sto, non ci sto con la testa 
sai che non ci sto, non ci sto con la testa 

Da Roma nomentano sta a capi’ Colle der Fomento 
in beat, in jam forti come l’hurricane 
Polimar e vado giu’ in un mar che e’ blu’ 
e a tu per tu faccio un discorso che non scordi piu’ 
parte la giostra suona l’orchestra 
e non ci sto con la mia testa 
e il mondo mi gira tutt’intorno e non si arresta 
non m’interessa sapere se e’ giusto oppure no 
sto storto per natura e ora non ci sto, scendo 
sai che volo alto, faccio scacco matto 
quando sto nel circolo nemmeno ti do ascolto 
sai che ho un matto dentro il cervello 

e non c’e’ rimedio 
se a tavola non ce sta er vino buono 
io neanche me siedo 
ti faccio ciao ciao come Kaos One 
sto con chi sta fuori e fuori ce stanno 
la Beffa e Ice One er Piotta spacca 
la metrica quando becca pesta ma ora basta 
mi si annebbia la vista 
e non ci sto con la mia testa piu’ perche’ 
sono preso male sono sotto tiro 
e quando sono ingiro come Speacker Zo vedo nero 
stai zitto sto sotto perche’ me va 
ora non ci sto e che male ce sta’ 

Rit. 
E non ci sto, non ci sto con a testa 
sai che non ci sto, non ci sto con la testa 
non ci sto, non ci sto con la testa 
sai che non ci sto, non ci sto con la testa 

Seguimi sopra il tempo io rappresento 
Taverna Ottavo Colle, Colle der Fomento 
faccio quel che faccio, Funk Romano spaccio 
non ci sto, sto come uno straccio 
vivo nell’asfalto flippo rime svolto 
der fomento c’ho l’appalto il gusto e il doppio malto 
gira la mia testa, gira come una giostra 
io sono la Beffa sotto manco a farlo apposta 
sto come una pigna sotto al treno 
quando stono sto col lato scuro 
perche’ so che e’ falso quello buono 
non mi scassate o cazzo 
e come Pino Daniele je so pazzo e se je sto ca 
perche’ sto bene e come quando pogo 
sta buono e sta lontano 
e come quando bevo (oste) un’altro quartino 
sconvolgo le mie rime quando je sto sotto sprint 
anche senza palla vad giu’ come un birillo.