Forse potremmo fonderli questi anni d’oro
Farci degli anelli o farcene un gioiello solo
Da portare al collo, con un crocifisso
Senza significato spirituale dall’inizio
Dei miei giorni indirizzatosi, come battezzato
Non serve un attestato se non sei attrezzato
Della vita, sto imparando si, lo dicevo poi pensavo
Non è il momento di reagire sto incassando sogni
Come ossessioni, obiezioni
Negate da chi è in alto
Su loro che ne sanno?
Tu sotterra le emozioni che dopo loro esplodono
Come mine anti uomo
Occhio a come ti muovi
Occhio a dove ti muovi
Pronto parlano fieri
Ovvio che un giorno muori, ma un conto è farlo sereni
Qui case anime e sangue, siccità come in paralisi
Prendi tutto quanto, scappa, viaggia, vai via

Ritornello:
Qualcuno qua ti dice ancora cosa fare come va
E grida, non hai più fede allora corri a nasconderti
Non hai più fede allora corri a nasconderti
Qualcuno qua ti dice ancora cosa fare come va
E grida, non hai più fede allora corri a nasconderti
Non hai più fede allora corri a nasconderti

Mecna:
Tana libera tutti
M’ama o non m’ama, gioco di squadra, miseri adulti
In crisi ma duttili, un quarto d’ora di cruccio
Con la spalle scrollate piegate dentro a un astuccio
Chiedermi come va, ma mi sono fatto di brutto
Chiedermi come fa a mancarmi quasi sempre tutto
E più mi dicono sei un mito, più mi nascondo col dito
Risulto super per loro, per te ciò che ti ha distrutto
Figo, novità, non mi torna niente indietro, morirà
Come tutto il resto vedo, come tutto presto e vero
E corica spesso
Non ci facciamo del male, ci lanciamo le cose appresso
E sanguiniamo salutandoci all’ingresso
Siamo morti e sepolti
Da strati di accordi, autostrade, raccordi
Cosa mi racconti? Io ho fatto marcia indietro
Ma non ho visto gli scogli
Poi strapiombo gli stormi
Ho sonno dormi

Ritornello:
Qualcuno qua ti dice ancora cosa fare come va
E grida, non hai più fede allora corri a nasconderti
Non hai più fede allora corri a nasconderti
Qualcuno qua ti dice ancora cosa fare come va
E grida, non hai più fede allora corri a nasconderti
Non hai più fede allora corri a nasconderti

– Testo trascritto da Luca Grossi