Vez sono un vero invecchiato
Al banco un vero massacro
Non bevo per bere
Io bevo e consacro
Brindo ai miei fratelli di strada che ho perso per strada
Intendo che hanno perso la strada di casa
Brindo con i miei amici a certi miei nemici
Saluti bang! poi tanti saluti
Brindo alla vita e alla morte l’invidia le lotte
Perchè torniamo ogni notte con vite più corte
Brindo alla mia e alla vostra
la mia via è la vostra
La sacra famiglia 
Barista dai il via alla giostra
Tra fumi e fumi dell’alcool confusi se parlo
Ma dico di mandarlo pe i fratelli chiusi in gabbio

Brindo a chi ci vuole bene, benee 
Brindo a chi ci vuole male, benee
Bevo per chi non può bere, yee
Versa a terra sto bicchiere

Di gente che mi vuole male in giro ce n’è troppa
Che se provo a tenerla a mente la mia testa scoppia
Ma tanto prima o poi il passato a prenderci ritorna giù
che ci aspetta al campo con forcone e corda
L’alcolico che filtra attraverso le strade
scende e cade
a dissetare i fratelli nell’ade
Quest’anno ho perso 2 amici ma ho trovato la fede
che cambiera la situazione ?
Bevo per bere
Non basta guardarmi negli occhi e sbattere il bicchiere
Per mostrare un minimo d’onore
brindo a chi ci vuole malee
Ma vecchio stai attento che non bevo per dimenticare

Brindo a chi ci vuole bene, benee 
Brindo a chi ci vuole male, benee
Bevo per chi non può bere, yee
Versa a terra sto bicchiere

un altro giro! ALLA SALUTE!