Primo:
Frate’ la senti questa merda come pompa?
Ecco conta che nessuno se li incula, vive all’ombra
Beh, la luce, troppa luce a volte acceca
L’odio gira con i muscoli d’atleta e non fa una sega
Non fa una piega
Quaderno gomma, governo ombra

Ritornello:
E se il governo cade
Con le sue stronzate
Ma chi le ha raccontate boss
Qui non ci crede più

Primo:
Governo ombra che ride
Degli sforzi e fatiche
Dei mostri che incarnate per assomigliare a mezzi leader
Stronzi da incantare, che carini con il flauto
Il mio lo puoi succhiare, Cuccarini, Pippo Baudo

Polare:
Finisce un’altra epoca
Qua forse troppa poca etica
Mister P fate a pezzi più del Legoland
Questa è la regola
Sai che il posto fa gola man
Come per lo sgombero di Zam o di Pergola
Dietro un paravento la
Scena è tipo chewingum
Non è in una bettola, è a palazzo bunga bunga
Vabbè che siamo avvezzi a ‘sti scempi lo sai?
Mica tanto diversi dai tempi di Versailles
Mi fa ombra alle sole le a Madame de Pompadour
Un nome, un programma ma il dramma se vuoi farti tu
Sono solo luccichii riflessi, nelle gallerie degli specchi
Poi messi nei veleni e riemersi
Siamo i soliti barboni
Contro i soliti forconi
Imbrigliati sopra gli ardenti carboni
Venti canzoni, non le rivendicazioni
Di uno status quo, se confondi qui pro quo
E come minimo, conosci er Primo no?
Con Yoshi incidono assieme a questi Guasti imprimono
Sotto alle suole ci si muove nell’ombra
Se niente di nuovo sotto il sole si sgombra

Primo:
Chi si confronta? La gente è pronta
Però è rimasta la Gente Guasta, governo ombra
C’è un modo subdolo, che con un po’ di zucchero
Ti fa assaggiare il male già da cucciolo, spruzzano
Litri di merda sintetica sulle mie piante
Ma non spruzzano come il mio idrante
Fanculo, più ce sto più la gente se scorda
Però governo l’onda dal governo ombra, bomba!

Ritornello:
E se il governo cade
Con le sue stronzate
Ma chi le ha raccontate boss
Qui non ci crede più

Esa:
Pompadour
Hip hop mon amour
Colma il vuoto di puro, di ghero, di scudo, di sento
Con i brothers & sisters disseto la mia voglia creativa, reattiva, intuitiva
Capto il momento adatto
Un altro matto a spasso a causa di un furto con scasso
Un disastro ecologico di un sistema al collasso
Capo mastro con altri pesi massimi a cercare sfogo nelle rime che mastico
In un passo di danza, in un pass avanti nell’evoluzione
Anche anni dopo che i mandanti hanno votato l’autodistruzione
Punto al cuore, trovo la tua collaborazione
Volto scuro mentre la respirazione
Stiamo arrivando a destinazione
Suona denominazione di origine controllata
Super mc’s sul sound che chiamano l’adunata

Primo e Tormento – El Micro De Oro | Album

– Testo trascritto da Luca Grossi