Ehi, nato ai bordi di periferia, senza ‘na casa
senza una strada, che potessi dire mia!
Ho messo in ogni passo l’energia
per lasciare un’impronta che il tempo non potrà spazzare via!
La sconfitta è preziosa, per questo la custodisco,
mi ha insegnato più del padre che non ho mai visto!
In mano stringo poco o niente,
le unghie nella carne fanno male, mi ricordano che esisto!
E ho visto stupidi vantarsi di una vita amara,
corro verso l’orizzonte anche se so che si allontana!
Uno per lo show, due per la grana,
ma tre, per rendere orgoglioso chi mi ama!
Ma lo capisci? Scrivere la pace non vuol dire averla,
e vivere ogni giorno combattendo non è stare in guerra!
Rimanendo con i piedi per terra,
volando fin quando questo vento non ci afferra!

Ritornello:
Ormai ho imparato a stare a galla,
se questa barca cala a picco non mi trascinerà
sul fondo insieme a chi sta fermo e chi guarda
passare la sua vita che non ritornerà!
L’ho detto ormai co’ tutte le parole che c’ho
che finché c’avrò fiato in gola continuerò!
Per ogni stecca in faccia che m’hai dato ora so,
che troppo te ce vole pe’ mannamme K.O.

Ehi, nato ai bordi di periferia come tanti, ma si ce penso bene come troppi!
Mi madre che s’è fatta in quattro per mandarmi avanti e farmi studiare,
la fatica ce l’ha scritta dentro agli occhi,
è per questo che non sono come voi, è che non posso,
sprecassi tutto questo sarei stronzo!
Ma non lo sprecherò perché vale troppo,
per ognuno che ha creduto in me, io ce credo il doppio!
La lista dei miei debiti è infinita lo so,
non basterà tutta la vita per pagarli però,
ogni minuto, ogni secondo che avrò, lo spenderò,
per rendere giustizia alle fortune che c’ho!
‘Sta musica l’ho usata per dirvi quanto vi amo
e tutta la mia debolezza, sempre con il cuore in mano,
se adesso posso correre è perché so andare piano,
se adesso voglio correre è per andare lontano!

Ritornello:
Ormai ho imparato a stare a galla,
se questa barca cala a picco non mi trascinerà
sul fondo insieme a chi sta fermo e chi guarda
passare la sua vita che non ritornerà!
L’ho detto ormai co’ tutte le parole che c’ho
che finché c’avrò fiato in gola continuerò!
Per ogni stecca in faccia che m’hai dato ora so,
che troppo te ce vole pe’ mannamme K.O.