Ho scritto strofe con l’intensità di un libro
Rimanendo in equilibrio tra la resa ed il suicidio
ed è per questo che ogni strofa nuova che scrivo
faccio in modo che sia qualcosa di innovativo

Ye, siamo partiti da niente, davvero da meno di zero
sul serio avevamo soltanto la voglia di fare qualcosa e cambiare la storia
per noi che veniamo dal buio più nero ammiriamo davvero le luci dell’alba
ci siamo inventati una vita dal nulla quindi tu adesso ti cuci le labbra

Il rap mi ha dato un nome
un’identità
ed è per questo che in fondo ci metto questa passione, l’intensità
è la possibilità di una mia realizzazione

Quindi l’unica competizione è con me stesso
ho sfidato il destino, ho guardato la morte in faccia
le ho gridato fammi un bocchino
brutta troia sono ancora vivo

ancora in giro
21 anni il mio rap funziona
ho il rispetto di tutta Roma
finalmente fuori dal coma

è partito tutto quanto da un’idea
siamo uguali io e te, ma io volevo di più
ci incontriamo mentre precipitate, noi andiamo su
premio Nobel

Mi chiedi sempre perché ho scelto questa vita
per le esperienze folli, perché la scrittura va nutrita
con gli abbracci, con le botte, con il sangue di ogni ferita
sono andato al tappeto ma giuro su cristo che ancora non è finita

riparto
come il cuore dopo l’infarto
ogni volta su questo palco è come la prima
vi spacco

in effetti capisco chi ci odia (perché?)
Anche a me darebbe fastidio qualcuno che ha
troppo più stile, troppe più rime
troppe più fighe di me

e vedi, questo è il rap, è la fine
sulla mia testa una corona di spine

devi darmi il premio Nobel per quello che ho scritto
perché non ho mai finto
perché ho vinto
ho sconfitto la depressione

la vita di un artista vista da fuori sembra tutta un gioco
in realtà consiste nel rimanere in bilico nel vuoto
nel riuscire a mantenere sempre vivo questo fuoco
è il mio momento, sulla scena sto per appiccare un rogo

è partito tutto quanto da un’idea
siamo uguali io e te, ma io volevo di più
ci incontriamo mentre precipitate, noi andiamo su
(x2)
premio Nobel