Metto le mie speranze nei miei versi sono messaggi in bottiglia
ho sempre voluto fare la storia per non subirla
è la mia guerra quotidiana, Raydeneide,
mai chiesto aiuto, mai gridato: “May day”
nemmeno dalle vittorie ne esci indenne
ho stappato più bottiglie di quante potessi berne
ho stampato più dischi di quanti potessi venderne
annego dentro mari di dispiaceri come Verne
a snaturarmi non bastano sconfitte e torti
resto un eroe romantico, Jacopo Ortis,
cerco pezzi di me, dispersi,
passione e disperazione non sono concetti così diversi

Ritornello:
Fino al giorno in cui avrò storie da raccontare,
parole da scrivere, devo vivere fino in fondo perchè
la mia anima, la mia anima,
la mia anima, la mia anima
vive di emozioni, vive nelle mie canzoni, mi guida
nel percorso, traccia la strada, mi insegna il mondo per arrivare
alla tua anima, alla tua anima,
alla tua anima, alla tua anima

In guerra non è difficile combattere
ma è capire chi sta dalla tua parte chi è
al tuo fianco, questa vita mi ha
dato tanto ma qualche Dio lassù ride di me
mi ha dato un talento innato con le parole
e un senso illimitato di insoddisfazione
non c’è nulla che, non c’è nulla che
mi renda davvero fiero di me
devo agire da vincitore, essere un
modello per la mia generazione ma
non piaccio nemmeno a me stesso
mai stato sincero come adesso

Ritornello:
Fino al giorno in cui avrò storie da raccontare,
parole da scrivere, devo vivere fino in fondo perchè
la mia anima, la mia anima,
la mia anima, la mia anima
vive di emozioni, vive nelle mie canzoni, mi guida
nel percorso, traccia la strada, mi insegna il mondo per arrivare
alla tua anima, alla tua anima,
alla tua anima, alla tua anima

Ho dato tutto
solo per arrivare a te, per arrivare a te
ho dato tutto
solo per arrivare al tuo cuore alla tua anima

Rayden – Raydeneide | Album