“se questo è un incubo, fai in modo che sia l’ultimo”

Ormai non dormo più, fumo e giro tra le orbite
guardo la sedia vuota, aspetto, la paronia è mia ospite
l’umore nero come la punta dell’opinel.
Il miglior campione sulle strumentali, siamo pesci rari in acque torbide.

Oggi sopporto meno di ieri e domani? peggio!
illegamente perfetto come i rumeni nel borseggio
scrivo da flussi di coscienza
è proprio come quando poi ti bussi e non puoi farne senza.

Probabilmente hai le dita al contrario per come scrivi,
bello sentire cantare ciò che non vivi!
Non è il tuo disco a fare il giro del mondo,
metto le schiene in terra come manovre di Tae Kwoon do.

Hai mai sentito parlare delle mie kobo?
dormo ad occhi aperti perche i versi che scrivo levano il sonno.
o sei te stesso fino al giorno che muori
oppure ti do un consiglio, come Fabio, amico stanne fuori !