Rayden
Occhi blu che risaltano su un viso d’angelo come una tela di Klee,
capelli biondi ha il mio cuore in mano dopo due secondi
le, darei più baci di Catullo davvero
mi pare piovuta dal cielo come Sandra Bullok
è il centro focale del mio universo per lei
lascerei tutto il resto come San Francesco
non riesco a parlarle vivo in un dramma
al suo minimo sorriso ho l’encefalogramma piatto (piatto)
ne sono attratto, ma sopraffatto
dalla timidezza non ho modo per manifestarglielo
ho un nodo alla gola così scrivo,
la donna che amo sta con il mio migliore amico (é sempre così) (SI!!!)

Ritornello:
Ed ogni volta che penso che sia l’ultima
So che mi sbaglio perché tanto ci ricascherò
Basta lo sguardo di un’altra che mi fulmina
E tra dolore e amore ancora mi confonderò

Ed ogni volta che penso che sia l’ultima
So che mi sbaglio, tanto ci ricascherò
Basta lo sguardo di un’altra che mi fulmina
E mi confonderò!

Raige
Prima eri un geyser ora un iceberg, la prima volta che ti vidi Amò
tutto il resto si fermò style reclame del Cruiser Chrysler
lei su per giù, un angelo, mi imbambola così tanto
che con 2 spilli nel fianco sembro un rito Vodoo
l’appuntamento lo piazzo, (Raige vacci piano però)
si si brò, (si col cazzo)
basta un attimo, a fanculo la voglia di andare cauto
solo il primo bacio è adagio nell’abbraccio di quell’auto
passa un anno è il fuoco che si affievolisce
lo si intuisce quando è l’animo a gridarlo
io ho tutto chiaro, sono in ginocchia, sguardo fisso sul Nokia
perché se amo e come se fossi appeso ad un amo
darci addosso è il solo presupposto
e le parole stanche fan da sfondo a ciò che viviamo
ora gridiamo e poi? io mi sento Muccino
più continuo più non so che ne sarà di noi

Ritornello:
Ed ogni volta che penso che sia l’ultima
So che mi sbaglio perché tanto ci ricascherò
Basta lo sguardo di un’altra che mi fulmina
E tra dolore e amore ancora mi confonderò

Ed ogni volta che penso che sia l’ultima
So che mi sbaglio, tanto ci ricascherò
Basta lo sguardo di un’altra che mi fulmina
E mi confonderò!

Ensi
Ok, iniziano sempre per gioco le Love Story
spesso nell’ingenuità dai tuoi anni migliori, quando
Puoi credere di starne fuori, di non cedere a ste relazioni
ma non puoi dire cazzate peggiori
Non te ne sbatte delle lotte con i cuori
Le frasi fatte che non te ne fotte ma poi ti innamori
Fai il duro con gli amici, non sono sicuro che siamo felici
e poi esci con lei e i suoi genitori
Bhè, non ti fa effetto? Più passano gli anni più sei alle cozze
parlavi di calcetto ora di liste nozze
Sei finito,
perché il tuo potere decisionale è nei suoi occhi dolci
un sì e un anello al dito

Ritornello:
Ed ogni volta che penso che sia l’ultima
So che mi sbaglio perché tanto ci ricascherò
Basta lo sguardo di un’altra che mi fulmina
E tra dolore e amore ancora mi confonderò

Ed ogni volta che penso che sia l’ultima
So che mi sbaglio, tanto ci ricascherò
Basta lo sguardo di un’altra che mi fulmina
E mi confonderò!

E mi confonde quando, ve ne parlo con l’amaro in bocca,
E mi confonde quando, ve ne parlo per ricevere consiglio,
E mi confonde quando, ve ne parlo col sorriso sulle labbra,
E mi confonde quando, lo vivo, allora scrivo che…

Ritornello:
Ed ogni volta che penso che sia l’ultima
So che mi sbaglio perché tanto ci ricascherò
Basta lo sguardo di un’altra che mi fulmina
E tra dolore e amore ancora mi confonderò

Ed ogni volta che penso che sia l’ultima
So che mi sbaglio, tanto ci ricascherò
Basta lo sguardo di un’altra che mi fulmina
E mi confonderò!