Ritornello:
Rivelazione, che confusione, tutti conoscono Fibra
Dicono “Parli troppo di te”, ma cosa ti aspetti che scriva?
Qua la gente mi vorrebbe ostacolare il cammino
Come Babbo Natale incastrato dentro al camino

Tu mi ami? “No”, quindi che ci faccio qui?
Vado al mare e mi rianimo
Sto a Milano perché dicono è figa
“Uè figa, tira fuori un altro disco di Fibra!”
In giro la gente mi fa “Bella Fibra!”
Sono passati trenta secondi dall’inizio della canzone
E ho già detto tre volte il mio nome
La scena di colpo ha un colpo di scena
E’ sparita, non esiste ma ritorna, appare appena
Ripeti tre volte la parola “Scena”, scena, scena, scena
E’ una battuta ma tu ci credi
Sei scema, mangio te per cena
Hai più di trent’anni e ancora vivi in casa
Con i tuoi genitori? Buttali fuori!

Ritornello:
Rivelazione, che confusione, tutti conoscono Fibra
Dicono “Parli troppo di te”, ma cosa ti aspetti che scriva?
Qua la gente mi vorrebbe ostacolare il cammino
Come Babbo Natale incastrato dentro al camino

Io ti cerco ma tu mi eviti
Uno come me tu non te lo meriti
Vado fuori come il sangue di Meredith
Appena esco io il suono è tipo “Uooh”
C’è chi spende i soldi al Casinò
In certi casi sì e in certi casi no
Sono folle, scrivo, dribblo, triplo come Ken Follett
Se la musica è una strada che va dritta alla tesi
Io guido al contrario come gli inglesi
Arrivo ovunque come i cinesi, come la tele e la telecinesi
In certi paesi gli anni sono mesi
No, no ferma, andiamo troppo veloce poi la gente non capisce
Tocca scandire altrimenti non capisci
Ad esempio se dico “Bici” tipo “Sfrutto la bici”
E capisci “Amici”, sembra che sfrutto gli amici
Ma io gli amici li butto sotto la bici
Tempi difficili per chi va a letto con i politici
Il giorno prima in camera in sedici
Il giorno dopo, Venerdì 13

Ritornello:
Rivelazione, che confusione, tutti conoscono Fibra
Dicono “Parli troppo di te”, ma cosa ti aspetti che scriva?
Qua la gente mi vorrebbe ostacolare il cammino
Come Babbo Natale incastrato dentro al camino

Farò il rap anche da morto
All’inferno col diavolo o in freestyle col Padreterno
Non riesco a ragionare, vado in corto
Ho venduto il pensiero, l’ho fatto sul serio
Dico l’opposto, è il mio piano
Come il tipo che ti investe e dice “Io andavo piano”
Seguo un altro orario e calendario
Sono lontano come Raf al contrario
Tu fai il tifo, questo pezzo funziona
Perché lo ascolti e dici “Fa schifo”
Molte volte accade il contrario
Prima c’è il sole poi esci ed è grigio
Il mio disco è ossigeno
Il tuo disco sembra scritto da Topo Gigio
“Vaffanculo Fabri Fibra, te e il tuo rap di merda, fai cagare!”

Ritornello:
Rivelazione, che confusione, tutti conoscono Fibra
Dicono “Parli troppo di te”, ma cosa ti aspetti che scriva?
Qua la gente mi vorrebbe ostacolare il cammino
Come Babbo Natale incastrato dentro al camino