Il rapper tunisino-milanese Karkadan, da qualche settimana detenuto nel carcere milanese di San Vittore per possesso di stupefacenti e armi da fuoco, lancia un messaggio al suo pubblico: “Queste nuove vicende giudiziarie che mi riguardano, arrivano quando i lavori del mio nuovo album, il primo in italiano, erano in via di chiusura. Non per questo mi fermo, perché il rap resta la mia prima occupazione e la mia passione. Anche all’interno del carcere ho trovato uno spazio, un piccolo studio, in cui continuare a dedicarmi al rap. Qui sto preparando un remix che spero di pubblicare a breve. Appena possibile racconterò la mia anche su queste ultime vicissitudini. Intanto saluto tutto il mio pubblico e chi mi sta sostenendo. A presto!“.

Karkadan: Dal carcere continuo a dedicarmi al Rap!