Tu devi essere amata per restare forte,
io più sono odiato, più sono forte
ci vorrebbe un’abbraccio
mi sento un bicchiere
dentro solo ghiaccio, versami da bere
un anello costa poco, mi disse un tipo
e un uomo è un topo,
non un dito,
ed è sordo per non sentire il mio grido
spruzza nel suo brodo,
ride del mio mito.

Lo sai che sono un principe in questo caffè,
smetti di piangere per me dentro il tuo caffè
tanto un caffè non può diventare un tè
tanto io non sarò mai incoronato re
leggi pure il mio futuro tra gli orari dei treni
tanto arriverà in ritardo come gli scemi
essere in ritardo è il prezzo per i ribelli,
e la verità è la madre degli imbecilli.

Vattene,
staccati i baci per me
sono in lattice
morirò come Socrate
sono stato progettato per sognare,
far sognare,
non per volare
chi l’ha detto che la strada corta è sbagliata,
ed è giusta quella di ogni fiaba
c’è un sorriso in ogni lama,
e una strega in ogni fata.