Quando desideri qualcosa, dai poco peso a quello che che hai di fianco a te e.. E’ un errore che non dovresti fare mai.. E quando raggiungi quei desideri e ti rendi conto che.. Non hanno il sapore che tu credevi.. E ti ritrovi da solo senza sapere il perchè

Paola, ho scritto mille canzoni/e all’interno di ogniuna ho nascosto una parte di te in mezzo ai suoni/tu mi hai dato poesia è una canzone che ti ha reso mia/e ora un’altra vorrebbe portarti via/ricordi quando tornai a casa col contratto in mano e dissi “ce l’abbiamo fatta”/e tu mi stringesti forte come si stringe chi ti dice che se ne va/ma io non ho mai saputo vedere oltre/tu vedesti lontana ed ora che quello che faccio/mi porta sempre più lontano comprendo quell’abbraccio/da solo in questa camera d’hotel/che è più bella di casa ma non è casa se non ho te

Ritornello:
Ora che (non ti sembra buffo),
ora che (proprio ora che non serve più),
ora che non serve più (riuscire a dare un senso un senso a tutto),
penso (che se la vita è un lusso),
ora che (ora che ho dovuto buttarla via),
buttarla via.. Per arrivare a dare un senso alla follia

(Ciò che mi ha detto di seguire quello che ho nel petto ma quando entrambe le risposte sono dentro al petto, dimmi cosa segui sono in stazione ho due treni orari uguali ma diverse direzioni) uno mi porta a fare ciò che amo/ l’altro mi porta ad amare quello che ho (te)/e se avessi dei soldi in più ti strapperei da quel lavoro/ e il tuo lavoro sarebbe quello di amarmi in tour/ma soldi non ne ho/e a dir la verità, non ho nemmeno un tour/ho solo qualche data qua e là/e se potessi ti regalerei sole ma per ora devi accontentarti di una bajour/non dico “abbandono la musica” mentirei/ma le serate la tivu le date (lo farei)/ e mi andrebbe bene cantare per te soltanto/ti ho riservato un posto in prima fila in sala da pranzo

Ritornello:
Ora che (non ti sembra buffo),
ora che (proprio ora che non serve più),
ora che non serve più (riuscire a dare un senso un senso a tutto),
penso (che se la vita è un lusso),
ora che (ora che ho dovuto buttarla via),
buttarla via.. Per arrivare a dare un senso alla follia

Paola vieniti a sedere/ma prima fammi un piacere/prendimi un bicchiere che in vino veritas/e tu sei l’unica che merita la verità su Daniele/E su Dani ne ho sentite tante/l’unica vera è che sogna di fare il cantante/perchè il sogno te lo scegli da bambino/e il tempo passa e sbiadisce lo scontrino/così a trent’anni ti svegli vuoi cambiarlo/ma se non hai la ricevuta non puoi farlo/il talento ti trattiene in catene/i sogni ma non ti mantiene/ e io lo so bene/e io che ho il cuore a riparare vi invidio/inganno l’attesa improvvisandomi cupido/ sai prima di te Dani continuava a cambiare come quando non c’è nulla su nessun canale su e giù pay per view/ora invece vede solo te come Rai Uno quando è nata la TV/(perchè) la vita è una (e se) ne vuoi due/tocca miscelarsi come voi due

Ritornello:
Ora che (non ti sembra buffo),
ora che (proprio ora che non serve più),
ora che non serve più (riuscire a dare un senso un senso a tutto),
penso (che se la vita è un lusso),
ora che (ora che ho dovuto buttarla via),
buttarla via.. Per arrivare a dare un senso alla follia