L’occhio felino del puma che scruta una stanza buia
rappa Dorian Brain l’uomo con 30 anni e manco una ruga
ve l’ho già detto per quante volte l’ho detto
un giorno m’addormenterò con questa faccia e mi risveglierò un vecchio
scrivo strofe a getto come un tempo chiudo le robe in studio
flow sumo numero uno ringrazia che qua il tempo mi sta stretto
attento tenti la fortuna contro un tiratore scelto
se non t’apprezzo non è per gusto o per spocchia
la spiegazione è una sola mi duole dirlo sei un geppo
ho radici fonde ma son cresciuto storto
ho sempre ragione per me ma torto per il resto del mondo
orbo sui dettagli ma colgo la luce
sporco con dei tagli ed ogni ferita non si ricuce
segna le mie opinioni raga voi state buoni

vi richiamo all’attenzione con un fischio come Trapattoni
‘sto rap è fatto in cantina le tag con gli scalpelli
con l’incoscienza fra i denti qua non ci stan fratelli
e un flow che soffia tanto che ti spelli
questa è la scuola che quando suona se ne sbatte il cazzo dei tuoi ritornelli
pronti o no vi lascio con la X sopra la bocca incollata con lo stitch
bevo scotch rock’n’roll ho un tiro e sfondo il bong dimmimòdino
bentornati nel brainstorm viene tutto all’improvviso tipo flash mob
dato che pensi d’avermi inquadrato
sono tutt’altro tanto per metterlo in chiaro ho imparato
che tutti sanno darti a te a caso e nascondere il marcio
camminando con le scarpe d’armani ma sotto c’hanno il calzino bucato
io quando scrivo è come se parlo con l’io
e come tutti ho un modo tutto mio
fra il brio della brina al mattino e il blu notte oblio
un valzer ubriaco quanto basta per fare a botte con Dio!