En?gma:
Scruto la coltre da tre occhi.
Sai, oggi beviamo il dolce a chupiti e l’amaro a grandi sorsi.
L’anima è un ricordo, come la pace.
Se ascolti bene senti bussare sul torace.
Io, antrace in lettere si, per ogni ebete che spera nella luce ma che sfrutta queste tenebre.
Lirico oratore, Platone sulla traccia, alla faccia di chi scrive di merda e ci mangia.
Ah già, qui ci vogliono a capo chino e ancora un pochino, ci manca l’obbligo all’inchino.
Io scriverò di pancia e non trafiggi questa scorza di ideali manco con la lancia del destino.
Mimo concetti ed immagini, se sarò silente.
Affetti telepatici: se mi pensi si sente.
Sto dalla parte delle anime più timide, ‘ste liriche saranno per loro tipo un abbraccio ad Iside.

Jack the Smoker:
Arrivo e ti cucino: Primo Chef.
Dittatore dello spino: Spinochet.
Due coglioni così grandi ed occhi tre, tu giochi ancora a fare Gandhi, io Rocky tre.
Mister X non sei Mister T, sciacquati la bocca senza Listerine.
Mi gusta la tua roba? Mmm, ni.
La rabbia monta e cresce più svelta dell’edera, entro col machete, apro il cranio ventre eccetera.
Di soldi non è detto che ne fai più te, mi fermerò da senza tetto ma in una Coupé.
Io quando avrò un figlio sarà maledetto, sarà colpa delle sbatte con cui vado a letto.
Ogni giorno mi riammazzo di mia tasca, il fuma-fuma è nulla come Il Fu Mattia Pascal.
In giro per il mondo, chiedi a tutti fumi, tipo “bello il fiume Gange, ma ora vorrei Ganja a fiumi”.

Salmo:
Sto in paranoia sul taxi Milano circonvalla, l’imbosco nelle mutande ho tipo una terza palla, una parte dice “stai tranquillo, mantieni la calma”, l’altra non parla, guarda già l’alba, dà fiamma alla canna.
Sei una spanna più in su degli altri, più strati, un artista come tanti ma tra i più frustrati.
Allora scendo dal taxi, gli lascio un pezzo blu, il tipo mi guarda negli occhi e dice “machete crew!”.
Mi allontano col cappuccio in testa, le Beats by Dre, i guanti da barbone tipo le stigmate.
Salmo nel nome del Puerco es con Dio, l’ego trip mi porta a dire sempre “io, sono meglio io!”.
Premo invio e il mondo termina, sono rimasto da solo nel volo dell’ultimo terminal.
Forse la tua generazione ha messo il cuore in vendita.
Chi ha perso la ragione mi ha detto che il male è femmina.
Salmon LeBon!