“Finché siamo” Zuli feat. Emiliano Pepe – Primo (M.Zuliani/E.Pepe/D.Berardi/D.Russo)

Emiliano Pepe
:
Tu guarda siamo andati lontano, lontano finché c’è ne’,
da dove venivamo, veniamo dove speranza non c’è,
le leggi seguivamo, ora siamo, noi siamo senza un perché ,
ogni volta che ci penso…

Zuli:
Pochi lo sanno,
ma la strada che mi porta qui non è una passeggiata ,
così e’ anche per te se ti ricordi come e’ nata,
credimi in parola, se ti dico che è così ,
non è la gioia che mi ha fatto uomo,
ma il suo lato b,
quella rabbia non mi ha lasciato mai e ho…
la sensazione che non mi abbandoni mai no…
da dove veniamo, la faccia che abbiamo,
le spalle larghe e stanche ma andiamo,
che pesi portiamo,
per le salite, gli sbagli, i sorrisi,
gli sbalzi improvvisi, la noia e la crisi,
per tutto quello che c’è stato fino a mo’,
quello che non ti ho detto stavolta poi ti dirò .

Zuli:
Questo e’ per quello che non sai,
per i ricordi che non lasci mai,
lontano oppure ovunque andrai,
coi successi e coi tuoi guai , yeeeeeeee
per questa strada e il suo viavai,
per questo tempo che non torna mai,
se sei arrivato fino a qui, fino a qui,
da qui ripartirai.

Emiliano Pepe:
Tu guarda siamo andati lontano, lontano finché c’è ne’,
da dove venivamo, veniamo dove speranza non c’è,
le leggi seguivamo, ora siamo, noi siamo senza un perché ,
ogni volta che ci penso…

Primo:
Tu guarda siamo andati lontano, lontano,
senza una mano a supportare,
solo il gruppo casuale,
senza un piano,
italiano senza sogni, pesi e panca,
sono indiano come un toro mai seduto e una nuvola bianca,
da giugno con le foglie dell’autunno,
strette in pugno, ti raggiungo,
mi hanno detto come fare per trovarti al buio,
e la speranza e’ illusoria frate’,
ma e’ una gioia , solo stringere di forza,
la fiducia in se’,
brucia la tua ipocrisia, la tua farmacia,
l’antidoto e’ senza la melodia,
senza che me lo dia nessuno, fanculo,
il tuo Cristo di messia che si diverte a farmi stare a digiuno,
anche se le favole fanno male, non le addormento,
le risuono col plettro, da quando ho una regina che mi aspetta nel letto,
mi sveglio alla mattina per portarle lo scettro,
un café corretto.

Zuli:
Questo e’ per quello che non sai,
per i ricordi che non lasci mai,
lontano oppure ovunque andrai,
coi successi e coi tuoi guai , yeeeeeeee
per questa strada e il suo viavai,
per questo tempo che non torna mai,
se sei arrivato fino a qui, fino a qui,
da qui ripartirai…
Questo e’ per quello che non sai,
per i ricordi che non lasci mai,
lontano oppure ovunque andrai,
coi successi e coi tuoi guai , yeeeeeeee
per questa strada e il suo viavai,
per questo tempo che non torna mai,
se sei arrivato fino a qui, fino a qui,
da qui ripartirai.

Emiliano Pepe:
Tu guarda siamo andati lontano, lontano finché c’è ne’,
da dove venivamo, veniamo dove speranza non c’è,
le leggi seguivamo, ora siamo, noi siamo senza un perché ,
ogni volta che ci penso…

Acquista Finchè Siamo su iTunes