Il futuro, il futuro è in continuo movimento
Perciò il fulcro di questa storia è l’azione
Puoi ritrovarci coi nostri segreti in ogni sua frazione
Noi pianeti in rotta di collisione
Cielo di una stanza che non ha pareti
A mano a mano vediamo se è temporaneo
Il modo in cui l’amore s’è assopito
Lo so che non è mai garantito ma almeno che sia spontaneo
Non mi puoi mica amare su un dito
Perciò lascio che dorma
E so che i mesi passeranno prima che riprenda forma e acquisisco colorito
E anche se il dubbio è maschio, la decisione è donna
A me pare che qui tutto torna
Ma forse sono il solo dei due che l’ha capito, ehy

Ritornello:
Non puoi cercare quello che vuoi se rimani lontana da me
E se è vero quello che siamo è inutile che aspettiamo
Lo sai non ti devo spiegare perché
Non puoi trovare quello che vuoi se hai capito che io sono te
E se è vero che noi siamo è inutile che aspettiamo
È inutile che restiamo a guardare com’è

Chissà domani che succederà
Questa fiducia che ritorni coi giorni non se ne va
Tu non toglierci poesia, anche se eravamo realtà
Io ricalco i contorni e tu aspetta, si
Perché io cerco, sono nel mezzo di questa partita per cambiare il livello
Non gioco certo per sembrarti diverso anzi confermo che invece sono sempre lo stesso
Ma mi porto più esperienza appresso, forse più disillusione
E quella si impara solamente cadendo
E magari ho ragione quando penso che mi sarà d’aiuto in qualche situazione
Tu, se tieni a mente il mio nome, lo so che lo ricordi eccome
Ma lo sai come fanno certe persone
Rimettono i pensieri negli armadi come ai cambi di stagione
E se ti sembrerò distratto
Tu sappi che di fatto ti ho in testa anche se ho gli occhi su altro
Mentre tu scappi per paura del contatto
Io provo a dimostrare a tutti quello che valgo
E nei momenti di stallo
Ripeterò a me stesso che non ho mai smesso di cercarlo
E nel riflesso di ogni lama solo io
Che ho incontrato l’amore ma che ho dovuto ammazzarlo

Ritornello:
Non puoi cercare quello che vuoi se rimani lontana da me
E se è vero quello che siamo è inutile che aspettiamo
Lo sai non ti devo spiegare perché
Non puoi trovare quello che vuoi se hai capito che io sono te
E se è vero che noi siamo è inutile che aspettiamo
È inutile che restiamo a guardare com’è

Ciò che è andato non torna
Ciò che non è stato non sarà
Meglio aspettare che finisca l’amare e a restare nell’ombra
Abituarsi più presto all’idea, l’idea di
Ciò che è andato non torna
Ciò che non è stato non sarà
Abbandonarsi alla paura, restare nell’ombra
Come agire sotto copertura
Ciò che è andato non torna

Ghemon – Aspetta Un Minuto | Mixtape

– Testo trascritto da Luca Grossi