Cari uomini, è un mondo difficile questo. Non basta avere difficoltà nel trovare lavoro, è anche difficile trovare una donna. Vi capisco. So che non volete a tutti i costi una bellona mozzafiato, tutta tette e culo, una ragazza carina, simpatica, che si accontenti e che non sia più uomo di voi, andrebbe più che bene. Ma sopratutto: una che condivida la vostra passione, l’Hip Hop, sarebbe perfetta.

Per anni avete sperato di trovare un’anima gemella che più che una Angelina Jolie ricordi una Beyoncè, al fianco del suo Jay, e non di un Brad Pitt tutto fumo e niente arrosto. E immancabilmente, per anni, siete rimasti delusi nel constatare che in giro padroneggiavano:

A) Prima le punkettone, alla Avril Lavigne, tutte trucco nero e calze a rete, che al loro fianco avevano bisogno di un tipo truccato almeno un terzo di quanto lo siano loro
B) Le tipe “frangetta“, tutte Louis Vuitton e scarpe col taccazzo 13, che se non eri palestrato e vestito alla Obi Baby non potevi manco guardarle in faccia. Oddio, non che siano sparite eh. Però la frangetta è passata di moda e queste ragazze si sono evolute. Ed è così che sono nate le “Tipe fighe 2.0″. Una categoria C che oggi spopola e che così si può descrivere:

– La figona di oggi è UNA FAN ACCANITA DELL’HIP HOP. Finalmente una tipologia di donna che apprezza cosa ascoltate/cosa fate. Non importa se l’ha scoperto da meno di due mesi. Lei è un’esperta del genere, che prende in giro i ragazzini che si pompano Emis Killa e che non conoscono “All Eyez On Me” di Tupac, è fan numero uno della Young Money e guai a dirle che la rapper donna per eccellenza è stata Lil Kim: Nicki Minaj is the Queen.

– La tipa sopra descritta è andata a TUTTI I CONCERTI DEI CLUB DOGO. Insulta il rap italiano, perchè giustamente non è paragonabile all’americano, però i Dogo sono amici, cioè “Guè mi fa sempre entrare nel backstage.”, e “Clementino è un amico su“, “Noyz c’ho parlato l’altra sera” e così via…

– La “figa 2.0” va ancora in discoteca. Ma guai a proporle la serata classica. Solo serate Hip Hop. Ecco perchè se vai alle serate Uptown a Milano te le ritrovi nel club a sculettare come Miley Cirus sentendosi nere del ghetto.

– Passiamo al suo guardaroba: la Louis Vuitton ci sarà probabilmente sempre ma i nostri tacchi 13? “E chi li ha mai avuti?” La donna di oggi è tutta Jordan. Se fino a qualche anno fa le sneakers la facevano inorridire, oggi la nostra moderna eroina ha una collezione da far venire invidia al proprio compagno. E se non ce l’ha, lo otterrà, perchè è proprio questo il punto di forza che le permette di far cadere gli uomini ai suoi piedi. Come può un ragazzo non rimanere affascinato da una bella principessa su un paio di Retro IV? Una così è una avanti per forza. Poi scopri che magari il numero 23 per lei non significa niente ed è li per pura scelta estetica, ma intanto ce le ha, è questo che conta no? Non addentriamoci nel discorso New Era, sarebbe superficiale.

– La Nicki Minaj del popolo va ancora in palestra, ma ritaglia la metà del suo tempo anche per le lezioni di Hip Hop. In fondo il ballo è sempre stato nel suo sangue no? “Si, vabbè prima facevo danza classica, ma non fare il pignolo su!”

– Tutte le donne sperano nel principe azzurro. E per queste ragazze il principe deve essere un Guè Pequeno. Bello e fresh, e soprattutto che faccia rap, perchè se non fa rap che senso ha? Ma rap serio eh, perchè se non entra in classifica chi cazzo è?

Nicki Minaj

– Mille tatuaggi. Su tutto il corpo. Fiocchettini dietro le cosce. Significato? Ah ancora i tatuaggi hanno significato? L’ho fatto perchè mi sta bene. O per stuzzicare le fantasie di voi uomini, che dite voi?

E’ stata almeno una volta nei video di qualche rapper. Alla fine queste tizie sono tutte modelle, ragazze immagine ecc. Sono le più gnocche, dai, se lo meritano. Insomma su Instagram hanno mille mila mi piace alla foto con le labbra a canotto e le tettone schiacchiate. Se non sono vip loro.

– Fanno rap queste BAD BITCHES (ormai si fanno chiamare tutte così). Cioè, ho iniziato 4 mesi fa, però l’Hip Hop è sempre stato la mia vita, da prima che nascessi. Anche se sono velina, modella, stilista, truccatrice, presentatrice, sportiva, mezza pornostar e mezza laureata, insomma faccio parte del mondo dello spettacolo, sono sempre rimasta attaccata alla strada e alla mia passione per il Rap.

Ragazzi vi capisco. Io sarei confusa e desolata al vostro posto. Difficile trovare una vera donna, ancora femminile ma che non scada nella volgarità oggi giorno. E che apprezzi un uomo normale. Che non abbia una maschera dietro cui si nasconde. Una volta queste ragazze usavano borse firmate e occhiali a mosca per conquistare l’uomo potente di turno e fare la propria scalata sociale. Oggi come mezzo usano l’Hip Hop. E l’arrampicata sociale si compie facilmente.

Ma non disperate. Come avete potuto notare i mezzi usati sono tutte “mode“. E ogni moda passa con il tempo. Solo lo stile resta. E se tra queste cagne in calore qualcuna fra qualche anno si ascolterà ancora gli NWA, forse, allora, avrete trovato quella giusta.

Ester

Dopo alcune critiche su questo articolo Ester decide di rispondere: La risposta di Ester alle critiche sull’articolo “La donna 2.0 e il Rap Italiano” (Articolo)