Ho aperto una finestra sul futuro
E ho visto quello che ci sarà dopo
La Luna illuminava il cielo scuro
E la Terra era illuminata dal fuoco
Nascoste tra le fiamme ho visto solamente facce che
Conoscevo già
Le stesse facce che dicono di stare calmi che non c’è niente che non va
Intanto brucia la città! E sono: diavoli!

Ritornello:
Sotto la luna i diavoli, ballano
Sotto la luna i diavoli
Sotto la luna i diavoli, ballano
E il fuoco brucia la città

Buongiorno Monsignore io vivo fuori città
In un paese dormitorio dove la gente vive la metà
Dove la casa è l’apparenza quindi tutto è lecito
Dove il perdono lo compri in chiesa e la chiesa è così buona che fa credito
Quindi ogni cristiano è sempre in debito
Dove la legge non la fa la Polizia
Qua la legge la fa la Vergine Maria
Beve grappa come fosse acqua e poi tratta la moglie coi piedi come una ciabatta
Ma il venerdì si confessa, così allontana da se l’inferno
Per espiare la sua colpa ha detto che basta fare un offerta e 5 padre eterno
E lui ci crede, a ciò che dice il prete
Il prete gira in Mercedes, non basta un assegno per ripulire la fede, loro lo sanno bene
Loro sono diavoli

Ritornello:
Sotto la luna i diavoli, ballano
Sotto la luna i diavoli
Sotto la luna i diavoli, ballano
E il fuoco brucia la città

Buongiorno imprenditore io vivo fuori città
In un paese di seconda scelta che non può permettersi la qualità
Dove gli affitti costano poco, l’economia gira meno
Dove da quando c’è l’euro mio padre è meno sereno
Dove falliscono gli artigiani e la gente fa vacanza nei centri commerciali
Dove dove l’appalto, lo vince soltanto chi ha i soldi per pagare chi sta in alto
Dove chi gioca seguendo le regole diventa al massimo operaio, non di certo un onorevole
Dove la gente sta da poco sui libri, e se trovi lavoro, non lo trovi coi libri
O ti fai andare bene il nero
Oppure prendono un nero, che costa pure meno
Sono diavoli!

Ritornello:
Sotto la luna i diavoli, ballano
Sotto la luna i diavoli
Sotto la luna i diavoli, ballano
E il fuoco brucia la città

Danti & Mastermaind – Special Delivery Ep

– Testo trascritto da Luca Grossi