Ritornello:
Questi giorni non mi lasciano
non lo sentono il battito
Voglio qualcosa di più di più
Voglio qualche cosa di più

Questi giorni non mi lasciano
non lo sentono il battito
Voglio qualcosa di più di più
Voglio qualche cosa di più

L’aria s’è fatta rarefatta
un altro giorno si consuma in fretta
passo e tiro dritto in mezzo alla gente distratta
il passato sta lottando coi denti
ma qui hanno già clonato i sentimenti e il peggio è che sono tutti contenti
i replicanti dello schermo mi sorridono
ricambio anche se so che di me no si fidano
questi giorni passano e hanno già disperso i branchi
i meno forti scazzano e sono già partiti in tanti
in questa città che non dorme
camminerò in mezzo alle ombre seguendo le tue impronte
per arrivare in tempo e darti ciò che veramente penso
adesso perchè presto sarà tardi per spiegarti
i secondi passano feroci
si mangiano i ricordi di cui ti nutri lasciano i vuoti
siamo spiacenti fermata ultima un altro giorno d’inverno e intorno la mia gente dubita
luci blu come il velluto
tutti giù e in un minuto un altro infiltrato che è stato bevuto
sono giorni in cui vorremmo starci accanto
ma chissà com’è ognuno è nel suo mondo ognuno stanco.

Ritornello:
Questi giorni non mi lasciano
non lo sentono il battito
Voglio qualcosa di più di più
Voglio qualche cosa di più

Vedi che sto bene l’aria è cambiata in questi giorni
parte la gente e si disperde nei dintorni
Colle Der Fomento sta spingendo nel traffico del rap
ma il traffico qua sta finendo
posso fare ogni cosa in questi giorni
pochi secondi e te ne accorgi
giorni in cui la pioggia non si ferma
sfida la mia calma e trova la sua nuova arma
meno saggi più tranquilli un pezzo avanti agli altri
questo è come devi mostrarti
anche se dentro stai morendo puoi fidarti
30 secondi per capire come posso salvarti
cerco l’affetto come sempre
ma non aspetto vado tra la gente
bevo una bevanda dissetante
tempi della comunicazione
comunicano un senso d’insoddisfazione tra le persone
parlo parlo eppure sono il primo che non cambio
duro come il marmo
come come posso stare meglio in questo tempo
se il meglio in questo tempo è solo quello che invento
capisci?

Ritornello:
Questi giorni non mi lasciano
non lo sentono il battito
Voglio qualcosa di più di più
Voglio qualche cosa di più

I giorni passano lenti in questi tempi sempre freddi
anche col sole il dito sulla radio cerca una stazione
la posse con il nome la calma e la rivoluzione
dorme con le proprie idee sotto un piumone
un viaggio nel viaggio di sempre
rende miniature di problemi giganti sotto una lente
il giorno diventa inconcludente
la notte passa rapida in un sonno incosciente
ma non può piovere per sempre.

Per questo mi ci dedico
ma non batto sconti anche se so che la vita è morta a credito
e pago gli interessi col coraggio
in mezzo a questi giorni che so come i soldi: solo di passaggio
passeranno e se ne andranno
fra il ricordo di chi c’era e la speranza per i nuovi che verranno
ed anche se non so come saranno
quando sarà giunta l’ora a noi sempre qua ci troveranno.

Ritornello:
Questi giorni non mi lasciano
non lo sentono il battito
Voglio qualcosa di più di più
Voglio qualche cosa di più