Allora, ciao mamma ciao papà,
ho un vulcano dentro da svuotare ma non so come si fa!
Ho paura che mi esploda nella pancia
e ho paura di non guardarvi più in faccia
ho paura di un casino di cose che troppo spesso sono le meno pericolose.
Avrei meno paura di tuffarmi in un rogo che in un discorso in cui dirvi cosa provo.
Vi ricordate la sera che uscivo per la prima volta,
mi dicesti: “copriti”, risposi “non importa”
volevate per me i migliori amici, infatti li avevo, eravamo tutti felici
ma non è con i peggiori che si finisce male, guardi i peggiori e capisci cosa non fare!
Io avevo solo esempi da ammirare, se sei con i migliori con loro inizi a provare!
E sembrava di stare sulle giostre, gli aperitivi, le discoteche, le mostre
ero il re della città e ancora adesso lo sono
son così forte che ogni cosa la perdono.
E Dio non è niente, io sono più forte di Dio perché Dio non è un uomo,
lui tra gli angeli che muove le sue dita,
io tra i cadaveri controllo la mia vita.

Ritornello:
Io sono come Superman come quello dei fumetti.
Superman come i figli perfetti.
Come Superman io volo sui tetti e più mi guardi e meno lo diresti.
E se Clark Kent si cambia in cabina e con il mantello non è più quello di prima
per me è lo stesso, il cesso è la mia cabina e il mio mantello, mamma, è la cocaina.

E poi dai, dovresti essere orgogliosa, magari non sono il figlio che si sposa,
ma sono quello che risolve ogni cosa e anche se non riposa ti porta sempre una rosa.
E su per l’ascensore nello specchio in posa
così quando mi aprirai troverai un sosia
perché come ogni eroe mantengo il segreto
e se mi sei vicino sei distante almeno un metro.
E la mia polvere si posa sugli armadi
e gli scheletri dentro giocano una vita a dadi,
e poi non piangere che ti riempio di regali
ma non lo vedi dai che siamo tutti schiavi?
E non parlarmi di droga e degrado,
io sono sano, io mangio, io mi lavo,
io sto a Torino, Milano e son bravo
e per questo guadagno tanto tanto denaro
e in fondo è ciò che voglio
è che la gente mi cerchi e che abbia sempre bisogno
perché ho energia come il sole a mezzogiorno e non sanno perché
io non gli rovino il sogno.
E poi ognuno ha i suoi vizi, dai papà sono anni che la tradisci
tu sì che mi capisci e più mi guardi con quegli occhi
e meno mi tocchi
e se solo mi tocchi poi la finiamo coi botti.

Ritornello:
Io sono come Superman come quello dei fumetti.
Superman come i figli perfetti.
Come Superman io volo sui tetti e più mi guardi e meno lo diresti.
E se Clark Kent si cambia in cabina e con il mantello non è più quello di prima
per me è lo stesso, il cesso è la mia cabina e il mio mantello, mamma, è la cocaina.

Ciao mamma, ciao papà vi ricordate quel vulcano?
Adesso so come si fa, sì, mi è esploso nella pancia..
Che cosa vuoi che faccia?

Ritornello:
Io sono come Superman come quello dei fumetti.
Superman come i figli perfetti.
Come Superman io volo sui tetti e più mi guardi e meno lo diresti.
E se Clark Kent si cambia in cabina e con il mantello non è più quello di prima
per me è lo stesso, il cesso è la mia cabina e il mio mantello, mamma, è la cocaina.