Voglio restare qui solo se cambia
Ma se io resto qui so che non cambia

Questo è un giorno come gli altri
Penso a me stesso come gli altri
Mi avevi detto non mi piaci
E sei finita a rubare i miei baci
Questo mondo è degli ingrati
Vogliono prender tutto e vogliono tutto gratis
Lavoro, amici, donne chiudere le tue porte
La vittoria degli altri è vederti senza forze
E non si ride un cazzo
Ognuno corre per riempire il suo spazio
E tu che non mantieni il tuo patto
Se togli i numeri sei un uomo pacco
Lo avevo detto, non serve a niente
Qui si cresce, cambia la gente
Non perdo tempo non ascolti se parlo
Sei tu che guardi sempre anche se vuoi aiutarlo

Ritornello:
Portami lontano
Come un areoplano
Prima su poi giu poi su poi giu, giu, giu come Felix
Portami lontano
Come un areoplano
Prima su poi giu poi su poi giu, giu, giu come Felix

Sono cresciuto dove non c’è festa
Niente figlio di papà la realtà è questa
O fai le spalle grosse o la gente pesta
La morale è spiaccia frate, non mi basta
Non ho scheletri dentro l’armadio
O meglio non lo apro perchè c’ho lo stadio
Vorrei essere dentro un areoplano
Per andare sempre più lontano
E gli amici dicono che sei cambiato
Hai ragione questa vita pesa
Quel mio amico lo sai che se n’è andato
Ho migliorato ogni mia difesa
Il male cresce, fa danni dall’interno
È più forte di me e ora non lo contengo
Ciò che voglio lo prendo lo ottengo
Piove, fa freddo, è sempre inverno!

Ritornello:
Portami lontano
Come un areoplano
Prima su poi giu poi su poi giu, giu, giu come Felix
Portami lontano
Come un areoplano
Prima su poi giu poi su poi giu, giu, giu come Felix

Voglio restare qui solo se cambia
Ma se io resto qui so che non cambia

Ritornello:
Portami lontano
Come un areoplano
Prima su poi giu poi su poi giu, giu, giu come Felix
Portami lontano
Come un areoplano
Prima su poi giu poi su poi giu, giu, giu come Felix

– Testo trascritto da Luca Grossi