Le cose cambiano ed ho visto scappare amici di corsa
Sotto sforzo come per strappare camicie di forza
Sparsi per il mondo tornano alla base con la pelle spessa e dura come le mura di ‘ste case
E il tempo cambia accelera ed è come sentirsi seguiti
Con pochi soldi ma puliti nei jeans preferiti
Non crollano lo so non mollano l’osso ma sfidano
Il globo davanti al toro col conto in rosso
Cambia il vento cambia l’andamento qua si sta facendo
Sempre più buia, buia
Tutti insegnano e nessuno studia
Chi punta a fare il capo mandamento per far rispettare ogni comandamento
Io non rappresento il cambiamento, rappresento la mia city
La mia gente la città ha un diamante Palermo è per sempre
Sai che i saggi dicono che se non fai niente non cambia niente
E non cambia niente se non fai niente

Ritornello:
Pronti al cambiamento, senza doppi fini coi mezzi
Per una rivoluzione che parte da noi stessi
Se non fai niente non cambia niente
E non cambia niente se non fai niente
Lo so o ti odiano o ti amano
Qua o insegnano o studiano
Ma non vedi le cose cambiano
E le facce mutano

La gente cambia idea
Cambia faccia cambia bandiera
Cambia pedina cambia posizione sulla scacchiera
Tu che vuoi diffondere uno slogan che non dice niente
Esempio della facoltà di non rispondere
Silenzio non cambia niente qui
Vai avanti grazie ad amici e parenti tra parentesi non parlatemi di rivoluzioni
Di costruzioni fragili, di soldi facili e di corruzione
Non cambio neanche se tenti di cambiarmi, su provaci
Prova a cambiare degli attori, maschere, scenografie e scenografi
Prendendo tra le mani certe anomalie
Puoi cambiarmi, accoppami mostrami le tue strategie
Salti mortali senza protezione
Triplo salto all’indietro quando cerchiamo soluzione
Perche sappiamo che se qui non fai niente non cambia niente
E non cambia niente se non fai niente

Ritornello:
Pronti al cambiamento, senza doppi fini coi mezzi
Per una rivoluzione che parte da noi stessi
Se non fai niente non cambia niente
E non cambia niente se non fai niente
Lo so o ti odiano o ti amano
Qua o insegnano o studiano
Ma non vedi le cose cambiano
E le facce mutano

Pronti al cambiamento giù con Fritz, giù con Giorgio biz
Dopo nei fermi come in freezer è il nostro business
E triste questa crisi è easy bisogna uscirsene
Chi ha gli occhi per vedere vede dopo noi la quiete
Con troppa sete di fama e fame di stabilità
Probabilità pregando nessun Dio senza fede
Giro con chi crede nelle proprie abilità
Si vede se non lo sapevate ora sapete!

– Testo trascritto da Luca Grossi