Coez Non erano Fiori Recensione
Etichetta: Carosello Records
Distribuzione:
Anno: 2013

Non erano Fiori, il nuovo album di Coez. Un percorso artistico che arriva a sfociare in un genere non ben definito, un mix tra Pop, Elettronica, Rap e dolci melodie.  Un album emozionale molto personale.

11 tracce e nessun featuring, personalmente apprezzo la scelta coraggiosa, avere  supporto artistico con cantanti di spessore al microfono assicura sicuramente più vendite.

E’ un disco di canzoni d’amore, di un amore finito male, per questo “Non erano fiori“.

E’ un bell’album, Riccardo Sinigallia ne cura ogni lato (Quelli che benpensano di Frankie Hi-Nrg ricordate?) e da quella mano a Coez a far suonare il “tutto” in un certo modo.

Abbiamo già sentito parecchi singoli in precedenza, “Hangover”, “Ali sporche”, “Forever alone” e “Dramma nero”, il filone è lo stesso, se vi piacevano andrete matti per l’intero album.

Il punto forte di questo album è la musica, le atmosfere sono perfette per ogni singola canzone e accentuano gli stati d’animo che Coez vuole comunicare.

Ascoltate i preascolti su iTunes e acquistatelo, merita!

ElNisi


Coez – Non erano fiori | Album