Questo è l’anno 2050, dopo l’ennesima guerra santa.
Croci che sputano fuoco sul protocollo di Kyoto
il cielo è morto, da un decennio respiriamo azoto.
8 anni chiuso qui sotto, fanno esperimenti sul corpo mio.
Dio, ho 300 punti di sutura, L’unica cosa che mi tiene è la paura.
Vogliono cambiarmi l’aspetto, fare di me un soldato perfetto
non vedo più costellazioni, ho 3 stelle sul petto.
Apocalypse Now, lo scenario è Wipeout
invasati, illuminati pregano un Dio dal nome Weishaupt.
Post-guerra nucleare, il caos totale, il disordine.
Il Nuovo Ordine Mondiale ha il pieno controllo mentale.

Ritornello:
L’inferno è terrestre, noi siamo i dannati.
Metà umani, in metadati.
Virus esogeni, gass lacrimogeni.
Il cielo piange, corrode, mentre tutto esplode.

Benvenuto all’inferno dei Cyber, sinapsi Sennheiser
cuori gelidi, Iceberg tra i palazzi e i gaiser.
L’occhio passa allo scanner, materia grigia hardware.
Chiamami Outsider, vi trascino in Blade Runner.
Vivo in un bestseller, solo una razza, un’unica pelle,
figli dell’ultima stirpe rimasta, quella dei Rockfeller.
La chiesa manovra le aziende,
i capi di stato, il senato e la legge.
Mi hanno sedato in un colpo, ho il corpo pieno di schegge.
“Killuminati”. Croci, fiamme, preti sotto i luminari
parlamentari androidi, messi in fila, tutti uguali.
Macchina contro natura, li spio dalla fessura
qui cercano solo un colpevole, ma mai la cura.

e se …

Ritornello:
L’inferno è terrestre, noi siamo i dannati.
Metà umani, in metadati.
Virus esogeni, gass lacrimogeni.
Il cielo piange, corrode, mentre tutto esplode.