Ritornello:
Non c’è trucco, non c’è niente dietro
ma se non sei convinto allora aspetta il bis
poi mi vedi farlo e dici non ci credo
è quasi magia quando prendo il mic

A fare il rap sono un mago, ma a volte non me lo spiego,
non c’è trucco, non c’è inganno ma a volte neanche io ci credo,
mi dicono “Sei una macchina?” Chi sono Terminator?
Le rime le trovo a raffica, un genio come Akinator
E non mi superi se rappo, perché sono un mago bimbo
con due numeri in sala ho già fatto sim sala bingo
come Silvan prestidigitazione non fingo
e se ti ripresenti usa un prestanome sim sala Silvio
Qualcuno dice che mi può battere, dico sempre sì
ma non sono allergico alle chiacchiere, etcì
non sono il mago pancione, ho solo un cuore così
poi se dimagrissi venderei un milione di cd
Per te è meglio così, come lo slogan
se Notorious fosse vivo questi mc’s lavorerebbero al McDonald’s,
leggero come i Pavesini e scrivo un’altra strofa
questo è Enzino Pellegrini e fa rap quando non nuota

Ritornello:
Non c’è trucco, non c’è niente dietro
ma se non sei convinto allora aspetta il bis
poi mi vedi farlo e dici non ci credo
è quasi magia quando prendo il mic
Abracadabra, Abracadabra.

E non ho ancora fatto i soldi, ma datemi ancora un attimo
che in banca non mi fanno un mutuo manco se entro col kalashnikov
sogno un attico e sogno una casa nuova
sogno che almeno un trucco mi riesca come a Casanova
Che poi un trucco mi è riuscito ed è un orgoglio personale
ho trasformato un insulto in un inno nazionale
Abracadabra lo canta tutto lo stivale
Terrone ora è diversamente settentrionale
Non sono Il Mago di Oz ma fatti sto viaggio
Sputo rime con il flow per ritrovare il cuore, il cervello e il coraggio,
il mondo è bastardo e puoi essere altro
di uno spaventapasseri, un uomo di latta, un leone codardo
Ma questa è la terra dei cachi
questa è l’Italia dell’arte, dell’arte delle tre carte in un governo di maghi
attento che paghi, e ora paghi un po’ di più
in un paese che sparisce con un bididi bodidi bù

Ritornello:
Non c’è trucco, non c’è niente dietro
ma se non sei convinto allora aspetta il bis
poi mi vedi farlo e dici non ci credo
è quasi magia quando prendo il mic
Abracadabra, Abracadabra.

Fumo più di Patty e Selma, sono una belva
i palchi sono la mia selva, vivo in hotel ma
ma chi mi ferma, salgo da solo e qua sembriamo in trenta
usa il plurale maiestatis come col Divino Otelma
Faccio sparire questi rapper quasi come Obi
quando rimo se non è magia è quasi come Johnny
vedi oggi, stanno pagando le camicie sudate
il pubblico sta lievitando come il mago a Segrate
Cuncentramento!
Tipo Alakazam e le rimo le indovino tutte alla Shazam
nella testa c’ho un bordello come dentro a un bazar,
quando entro nel club, piangi come Alcazar.
Faccio rap, sono made in TO, mai dire no
ti prendo per il culo come il mago Gabriel a mai dire gol
mai dire flow, tre volte appaio nella notte
e fulmino sti babbi babbani chiamatemi Ensi Potter.

Ritornello:
Non c’è trucco, non c’è niente dietro
ma se non sei convinto allora aspetta il bis
poi mi vedi farlo e dici non ci credo
è quasi magia quando prendo il mic
Abracadabra, Abracadabra.