Stokka e MadBuddy - #ByPass (Recensione)  

Etichetta: Unlimited Struggle
Distribuzione:
Anno: 2012

Stokka & Madbuddy tornano con un disco e nella formazione della Unlimited Struggle.

Sono passati più di 5 anni da Block Notes, cinque anni nei quali i due artisti si sono impegnati in alcune collaborazioni (Bassi Maestro, Ghemon, Mr.Phil, Dj Shocca, Mistaman per menzionarne alcuni), cinque anni nei quali tra l’altro si sono adoperati per supportare il lavoro di alcuni “conterranei”: diciamo che si sono impegnati in un lavoro diverso da quello discografico.

L’album si compone di 14 tracce ben miscelate, con il suono “tipico” del duo palermitano: supporter della tradizione, non tradiscono questo loro intento.

Le produzioni di Big Joe, Stokka, e Dj Shocca (Nella Casa) danno un tappeto di grandissima qualità, con suono tradizionale ma fresco. Nulla di innovativo o sperimentale, ma tradizione di qualità.
Sotto il lato tecnico il disco è inattaccabile, rime pulite e precise, un vocabolario non complicatamente ricercato, semplice ed efficace, forme metriche, flow vari puliti.

Nell’album troviamo il solito grande Franck Siciliano (Linee), Dre Love (future) Ensi, Jonni Marsiglia e Dj Shocca (Ho Fame), Clementino (La fuga), Serena Ganci (Canzoni a Memoria), Esa el Prez (#Bypass), Ghemon (ha forse rivisto il suo annuncio fine carriera dopo il disco?) pat cosmo (Quello che hai); featuring scelti bene e tutti completamente intonate con i brani nelle quali si prestano.

Nulla da contestare; complessivamente un buon album, si sbaglierebbe nel dire il contrario, ma allo stesso tempo #bypass suona troppo come Block Notes: lato positivo, gli artisti non hanno tradito il loro stile, ma da estimatore di Block Notes e del duo Siciliano, non si sente uno stacco dal lavoro precedente, da quelli di sempre

Una fetta di ascoltatori ne sarà felice, mentre un’altra credo che eviterà di avvicinarsi alla loro musica, di nuovo. Concludendo, se siete fans di Stokka e Mad comprate il disco, non ne resterete delusi, se invece non lo siete acquistatelo per allargare i vostri orizzonti musicali, che non fa mai male, ma non posso mettere la mano sul fuoco che vi piacerà.

Ciroga