Rayden -  L''Uomo Senza Qualità Recensione  

Etichetta: The Saifam Group
Distribuzione: Halidon
Anno: 2012

Quest’anno tutti e tre i componenti dei OneMic hanno deciso, dopo le firme con Saifam (Raige e Rayden) e Tanta Roba (Ensi) di uscire con tre dischi da solisti; in questo caso parliamo di “L’Uomo Senza Qualità” di Rayden.

Disco pieno di metafore calcistiche, tanto da intitolare una traccia “Samuel Eto’o”, rappresenta il pensiero di Rayden su temi d’attualità, raccontando uno spaccato d’Italia attraverso 15 tracce sulle quali possiamo trovare le partecipazioni di Raige nella prima canzone, title track omonima al nome del disco, Entics in “Impressa”,  Emis Killa e Jake La Furia in “Anche le Stelle”, Fabri Fibra e Dj Double S in “Top Ten” (una delle migliori dell’album) Ensi, di nuovo insieme a Raige in “Trinità” Vox P, in “Troppo Per” e NeroArgento in “Fin Qua”

Collaborazioni di qualità che compensano delle volte mancanze in un disco bello ma non bellissimo; alla lunga potrebbe sembrare monotono, diciamo che meglio tutti e tre i OneMic insieme.

Le produzioni sono praticamente quasi tutte a cura dello stesso Rayden con la collaborazione di Marco Zangirolami, Exo in “Senza Orari” e arrangiamenti di Vox P e NeroArgento nelle loro rispettive tracce.

Diciamo che il disco è piaciucchiato anche se mi aspettavo qualcosina in più, ma come secondo prodotto solista non è male e sicuramente non lascerà delusi i fan.

Una delle tracce, dicevo, migliori, è quella con Fibra, divertente e dove i due mc si scambiano le strofe con facilità, delineando una tecnica decisamente ottima (ma questo già lo si sapeva) del torinese.

Il disco si può acquistare su digital store e in tutti i negozi di musica; se siete appassionati del trio piemontese o volete avvicinarvi al singolo artista, questa è l’occasione giusta.

Vitto