Machete Mixtape  

Etichetta: Machete
Distribuzione: Free download
Anno: 2012

Salmo e compagnia tornano dopo alcune interessanti collaborazioni a curare un progetto loro: Machete mixtape è esattamente come ce lo aspettavamo. Un mixtape con delle buone collabo, e caratterizzato dalla pesante impronta dubstep.
Salmo, Enigma, Raton, spingono il loro modo di fare musica in buona compagnia; un Raige in ottima forma con Enigma in “zodiac”, Clementino (in “machete state of mind”), Bassi Maestro, Ensi, Rocco Hunt, Gemitaiz con Salmo ed Enigma in “King’s Supreme”, e Danno, con una versione di Ghetto Chic da ascoltare, se incuriositi dal remix a cura di Dj Craim.

Oltre che le collaborazioni con gli mcees, riportiamo la presenza di Dj Slait, accompagnato da Dj2p, Dj Pole, Breko, Belzebass, the strangers (autori del remix di “nella pancia dello squalo”). Salmo, primo personaggio della formazione, presenta anche tre pezzi da solista ancora non inclusi in nessun album.

Parlando del lato ”musica” posso dire che il disco è coerente con il suono al quale i tre ci hanno abituato, nulla di nuovo, sempre un ottimo livello di prestazione, un suono energico e movimentato; se vogliamo scendere ancora più nello specifico, Salmo si conferma un peso massimo, che non smette di crescere e migliorare. Enigma è migliorato, rispetto a quanto sentito nel precedente disco, non sfigurando nei featuring che lo vedono coinvolto: più capace tecnicamente, più piacevole da ascoltare. Unico neo, se vogliamo essere drastici sono i brani interamente in lingua spagnola di Ratòn, che forse risulterebbe meno “pesante” se abbinato ad altri artisti: è un parere puramente personale, non nascondo di aver trovato i brani in lingua leggermente sotto al livello dei brani degli altri due artisti: non male, comunque.

L’album è in freedownload dal sito di machete prod, ed essendo anche in freedownload, non possiamo che invitarvi a scaricarlo ed ascoltarne i contenuti: se siete fan lo apprezzerete, se non vi siete ancora avvicinati a questa “corrente” non perdete l’occasione di scoprire altre sfumature di questa musica.
Buon ascolto

Ciroga