Vivo è il titolo del nuovo street album del musicista bellunese Matteo Gracis, in arte Siruan, disponibile da oggi in free download all’indirizzo siruan.it/vivo.

Dopo il debut album Brividi (Pull Music/Self), l’artista ha deciso di regalare al suo pubblico dieci nuove tracce in attesa del secondo lavoro ufficiale previsto per il prossimo anno.

Vivo è una via di mezzo tra un mixtape e un album vero e proprio, dove la sperimentazione tra musica e testi si completa tra i classici suoni del rap e aperture al rock, ma anche all’elettronica e al pop.

Il titolo Vivo, secondo l’artista, ha un doppio significato, quindi “ l’affermazione che l’artista è vivo”, come artista e come essere umano, ma non solo. Siruan vuole sottolineare la differenza tra il vivere e l’esistere, professando vitalità ed energia, contro il vivere in modo passivo e rassegnato la propria esistenza.

Gli ospiti di Vivo sono stati selezionati attentamente, scegliendo nomi come Danti dei TwoFingerz, che Siruan considera uno dei migliori mc d’Italia, così come Nottini Lemon, noto anche per aver collaborato con la leggendaria cantante italiana Donatella Rettore e infine il verbanese Helloex. Alcune produzioni e il mix affidati a Irko, master di lusso di Brian BigBass Gardner (Dr. Dre, Eminem, 2pac, ecc).

Il singolo e video estratto da Vivo è Equilibrio feat Danti. Guarda il video di Siruan feat. Danti – Equilibrio.

L’idea che sta alla base del brano nasce dalla massima del noto direttore d’orchestra argentino Daniel Barenboim, che Siruan cita all’inizio della traccia: ” La lezione più difficile per l’uomo è imparare a vivere con disciplina e nondimeno con passione, nella libertà e nondimeno nell’ordine“. La sfida -quindi- è stata quella di provare a trasmettere la sensazione di “alti e bassi” sia a livello musicale, con un inizio molto lento-dolce, fino ad arrivare a un ritornello energico, ritmato ed elettronico, sia per quanto riguarda il testo. Nelle liriche, infatti, Siruan affronta temi più intimi, riflessivi e profondi, mentre Danti con lo stile inconfondibile che lo caratterizza, tratta argomenti più leggeri, con giochi di parole e soluzioni timbriche particolari.

Siruan, Vivo