Entics - Ganja Chanel 2 (Recensione)   Etichetta:
Distribuzione:
Anno: 2011

Dopo il successo di Ganja Chanel Volume 1 e Ganja Chanel Addicted, Entics ci regala un”altra perla Chanel da infilare nella sua collana di successi.

13 tracce dalle sonorità Reggae/Dancehall che si discostano un po” dall”ultimo lavoro dell”artista di Baggio, dove prevaleva di più il tema dell”amore a quello della musica Jamaicana che invece è spinto ai massimi livelli in questo nuovo album.

Guè Pequeno, Denny LaHome, Nex Cassel, Fabri Fibra: queste sono le collaborazioni più “hip-hop” del cd mentre Gamba the Lenk, Reverendo e Zuli richiamano sonorità reggae d”altri tempi; la canzone con Reverendo “Spegni le Luci” è fenomenale: Entics è ormai una stella affermata e il “vecchio” Reverendo non sbaglia un colpo, bomba assicurata.

È già uscito un video, quello di Ten Tings, girato interamente ad Amsterdam, molto simpatico e caratteristico di quello che sarà l”ascolto di tutto il cd.

Come dicevo, le collaborazioni sono di alto livello, basti solo pensare che il compartecipe dell”intro dell”album è Guè Pequeno (la prima canzone, nome omonoimo al cd “Ganja Chanel 2011”)

Buona anche la prova del rapper veneziano Nex Cassel e inusuale Fabri Fibra che pur mantenendo il suo timbro rap si avventura su un riddim da dancehall.

Particolare nota per Denny LaHome, che è ormai pronto per entrare nel panorama musicale “importante”: la sua strofa in “Dentro il Mio Quartiere” è perfetta; ci si aspetta a breve un suo disco, dopo la hit “Brand New Rap” presente nel precedente Mixtape di Dj Harsh.

Appunto, Dj Harsh: fin ora, ha regalato 8 lavori magnifici di cui 6 in free download e anche grazie a lui il rap in Italia ha preso una piega diversa; per chi conosce è il nostro Dj Whoo Kid (Dj e produttore della G-Unit), per chi non conosce s”informi, ha avuto anch”egli un ruolo importante negli anni dal 2001 al 2009 nella scena rap americana con i suoi G-Unit Radio.

Quindi, se oggi non eravate a scannarvi al Borderline per acquistare la vostra copia, correte a farlo, merita veramente i 10€ richiesti dal prezzo!

Vitto