Dj Nais e fabri Fibra - Sonocazzimiei (Recensione)   Etichetta: Bunker music
Distribuzione: Free Download
Anno:2010

Volete il sound dei Novanta? Che cazzo è? Sei nato nel ’91 e lo spieghi a me?
Chi come me, è cresciuto ascoltando la musica hip hop degli anni ’90, abituato alla “guerra” del RAP, facendo distinzione tra il commerciale e l’undergroud, ecco che nel 2010 trova finalmente aria di cambiamento, una piccola ma grande svolta!

Questo grazie a due artisti, che hanno fatto storia e che sono presenti sulla scena hip hop italiana da più di 15 anni. Sto parlando di Dj Nais (all’anagrafe Porzio Luca) e  Fabrizio Tarducci o meglio conosciuto come Fabri Fibra.

Due esponenti del Rap Italiano che vantano di grandi successi sia nell’underground che tramite Major (Universal Music). Assieme hanno deciso di collaborare ad un progetto davvero unico e  spettacolare, realizzando così un Mixtape in freedownload, proprio per farsì che possa arrivare a tutti, scaricabile sul sito ufficiale di Dj Nais dal titolo “SONO CAZZI MIEI”.

Il mixtape contiene 20 track, (tra cui l’intro e l’outro) tutte presentate da Fabri Fibra, che ci delizia di freestyle inediti rappando assieme ai migliori rappers italiani  presenti nella scena attuale.
Questi mc’s sono davvero tanti, troviamo Supa, Dargen, Two Fingerz, Maxi B, Amir, Phra dei Crookers, Entics, Dj Double S, Pula+, Emis Killa, Montenero, Noiz Narcos, Duke Montana e per finire due grandissimi Ghemon e Kiave.

Nais e Fabri Fibra sono gli artefici di una factory artistica, la loro notorietà da la possibilità di dare spazio a questi validi artisti emergenti.
Il loro scopo, infatti, è di divulgare l’hip hop non solo al pubblico medio abituato ad MTV ma anche ad un pubblico di nicchia, dando così valore a questa musica che molte volte viene sottovalutata dalle radio e dalle emittenti televisive.

L’unicità e la particolarità di “Sonocazzimieimixtape” è che tutti gli artisti, si dilettano a rappare su strumentali italiane storiche e già di successo, uscite in dischi “importanti” degli ultimi anni.
Per citarne qualcuno: “Quelli Che Benpensano” di Frankie Hi Nrg, “Suona Ancora” di Neffa e “Vile Denaro” dei Club Dogo.

L’Intro è un tributo alla musica HIP HOP, troviamo il grande Morgan degli ex Bluevertigo che a gran sorpresa elogia i testi degli artisti Rap, considerando quest’ultimi dei veri e propri “cantautori” del nuovo millennio.

Sia nell’intro che nell’outro gustiamo le magiche performance di Dj Double S, che con i suoi impeccabili scratch apre la sfilata e la chiude in bellezza.
Notevoli affiatamenti si denotano tra le collaborazioni, ogni artista, infatti, ha dato il meglio di sé in questo progetto, portando il proprio stile e facendo “sue” le basi originali. Troviamo featuring azzeccatissimi,  uno su tutti Jesto e Duellz  molto convincenti in “Live di Zona” pezzo rilassante ma con parole forti che fanno riflettere.

Ma anche Maxi B e Danti non sono da meno in “Applausi per PO Po PO” , sul beat di “Applausi per Fibra”. Geniale il loro testo, una vera e propria presa in giro alla gente che vive solo di calcio..”Questa è la canzone dell’Italia lo sai ed io che credevo fosse un pezzo dei White Stripes”.

Entics invece ci fa ballare e ci invita  alla sua “Dancehall”, “Are you ready? Mr Entics vuole provocare incendi..” immancabile il suo stile raggaeggiante che sotto la base di “Festa” dei Crookers ci fa muovere la testa.

Davvero sorprendente è Emis Killa, che tira fuori grinta e determinazione in una traccia molto diretta e provocante, già dal titolo SONO CAZZI MIEI che riprende il nome del mixtape, capiamo subito quello che ha da dire l’mc “Tutti vogliono rappare e sapere come si fa.. io rispondo non fare domande e metti Play.. cosa faccio e come faccio sono solo Cazzi miei”.

E poi ad un certo punto “Quando ascolti questo pezzo dici MAMMA MIA”..  uno dei pezzi più potenti e stilosi del mixtape è “Mamma Mia” rappato sulla base di  “Mosche Nere” di Noyz Narcos. Qui troviamo un’ottima accoppiata, si sente il grande feeling e la forte complicità tra gli artisti, Fabri Fibra e il rapper Pula+. L’mc torinese sforna metriche cariche e originali su un pezzo truce che riprende in un certo senso lo stile di “Mr Simpatia”.

Il portatore sano di Rap, Dargen mastica funk sulla base storica del grande Neffa, “Suona Ancora” .

Kiave con il suo rap pulito e chiaro, incastra rime sulla base di “Quorum”, ma lo troviamo anche assieme ad Amir in “Popolare”. Qui  il duo ci introduce nella loro realtà parlandoci di vita trascorsa nelle periferie delle rispettive città, Roma e Cosenza.“AAA cercarsi killer nella tua zona, per questo arrivo da da da Roma
Liriche che combaciano alla perfezione alle strumentali, come Montenero e Noyz Narcos con i loro brevi ma energici Freestyle, o Ghemon che sulla base di “Puro Bogotà” ci emoziona con le sue strofe geniali e singolari “Ognuno si fa il vestito in base al ruolo che riveste, voglio farvi pensare non solo muovere le teste”.
Ogni mc ha dato un tocco particolare ed esclusivo a questo mixtape, la cosa più bella ed emozionante è appunto vedere unirsi stili diversi e molta intesa tra gli artisti.

L’Hip Hop non è solo musica, ma anche stile di vita, e come dice Fibra “Hip Hop vuol dire crescere, migliorare se stessi, la propria vita, il proprio lavoro..” e proprio per questo che Fabri vuole divulgare questa cultura a più gente possibile, perchè lui ha sposato il Rap come una vocazione, un ideale di vita.

Questo mixtape è la svolta del nuovo decennio, è il mixtape dell’anno, è la prova evidente che la musica è unione e non diatriba, e che bisogna accettare qualsiasi talento sia se sotto major o sotto etichetta indipendente.
Dj Nais ha avuto un’ottima idea, e con l’aiuto di Fabri Fibra ha portato alla luce un vero e proprio omaggio alla musica, a quest’arte che si chiama HIP HOP.

Exena