Vacca - Sporco (Recensione)   Etichetta: Produzioni Oblio
Distribuzione: Universal Music
Anno:2010

Vacca ha un riscontro notevole con il pubblico, uno dei pochi Mc in Italia capace di attirare folle ai suoi concerti.

Sporco è sicuramente un ottimo lavoro, balzato subito 11° in classifica, grazie ai suoi innumerevoli fans che gli hanno consentito da artista “underground” di competere con artisti mainstreem, Universal pensa a distribuire l’album, ma è Produzioni Oblio non certo un colosso nazionale nell’ambito musicale, la sua etichetta dopo il fallimento della EMI Music.

Quasi interamente prodotto da Fish, “Sporco” ha un taglio decisamente in linea con le moda musicale 2010, ma al contrario di moltissimi altri rapper, Vacca il rap lo sa fare, ed il suo flow non ha quasi paragoni in Italia, un album che scorre liscissimo. 13 pezzi con i soli featuring di Ensi, Daniele Vit e Entics.

L’unico pezzo che non mi è piaciuto particolarmente è quello con Daniele Vit “La la la la” pur essendo io un particolare estimatore di Daniele, risulta anonimo e superficiale. “Tu dici che” è un pezzo da brividi, la base di Fish quasi in stile vecchio Sottotono e il flow di Vacca regalano momenti toccanti. “Sai che io ho” con Entics con un ritornello un pò ripetitivo ma pur sempre molto bello ha un tiro davvero coinvolgente. Potrei farvi un resoconto canzone per canzone ma preferisco darvi un parere globale. Il disco è davvero bello, ben curato, moderno ed è difficile non sentirlo di continuo, non abbiate paura dell'”Auto tune” effetto audio che tutti disprezzano è ben usato in questo album e non serve a nascondere i difetti vocali o a rendere il pezzo gradevole come altri rapper purtroppo ci hanno abituato.

Vacca ci parla del suo mondo, della sua vita, delle sue disavventure, della fatica che occorre per ottenere dei risultati nella vita. Buon ascolto.

Valeriano P.