Fuori ora il secondo lavoro di Shezan il Ragio uno degli artisti più

Shezan Il Ragio nasce a Bologna il 2 aprile 1975, risiede in Mazzini, dove passa le ore libere della sua adolescenza e giovinezza nei giardini comunali del quartiere e delle zone limitrofe,come la Lunetta Gamberini e i Giardini Margherita.

A 9 anni inizia a skateare, street, alternandosi tra Bologna e Senigallia.
All'età di 14 anni si appassiona al writing, e trova in Ciuffo e B-nut due validi maestri.
Tanto che, negli stessi anni, con Flower fonda la Flo.Ra crew di writers-skaters alla quale si aggiungono successivamente Cap e Chime Nadir. Con quest'ultimo stringe una profonda amicizia che accresce entrambi, scambiandosi "dritte tecniche" tra Writing e Rap.
Predilige hip hop, punkrock, metal, jungle, ragga, dub, blues, il tutto in chiave hardcore.
Ma Chime inizia così il giovane Shezan alla dura arte dell'MCing, ed qui che il Ragio capisce dove indirizzare i suoi sforzi creativi.
Durante le sue visite ai parenti marchigiani, socializza profondamente con la flora senigalliese dell'epoca, creando i Qustodi del Tempo (Shezan il Ragio, Lato, Fabri Fibra), nati dalla fusione di due Crew:
Una bolognese, i Garden's Abitudineri, e una di Senigallia,gli Uomini di Mare o Click Testemobili, dando vita a progetti quali "Di me ti ricordi (rapimento dal vulpla)", un demo molto conosciuto dagli estimatori del genere. L'apice per˜ del loro rapporto artistico