Etichetta: Universal Music
Distribuzione: Universal Music
Anno: 2009

La terza uscita di un Fabri Fibra sotto etichetta Universal, nella sua nuova nuova versione, conferma il suo indirizzo decisamente meno riflessivo ed introspettivo, ma mantiene il suo lucido cinismo.
Spontaneo, diretto, efficace, Fabri Fibra non smentisce le sue vesti rinnovate di Mc che si evolve.
Non perde il gusto di giocare con le parole, e di dare dimostrazione che anche se ha cambiato stampo, la capacità non l’ha persa, come molti supponevano.
D’argen D’Amico, Supa, Daniele Vit, Vincenzo da Via Anfossi, Noyz Narcos sono i nomi degli Mc’s che hanno collaborato al prodotto, e danno dimostrazione di capacità e versatilità, in collaborazione con la scelta dei brani e temi nei quali inserirli, dove nessuno sfigura o rischia cadute di stile date da eventuali fuori-tema.
Buona qualità per i beats, suoni puliti e ben ritmati,  con chi campionamenti e molti sinth.
I puristi e fedeli del Fabri Fibra ai tempi di Fabri Fibra avranno materiale per alcune ore di discussione, e per alcuni post e commenti sulle varie board e social community.
Obiettivamente, Chi vuol essere Fabri Fibra? non è particolarmente fresco, innovativo, o sbalorditivo a 360°, ma risulta qualitativamente elevato, si lascia ascoltare abbastanza piacevolmente e le tracce scorrono velocemente e senza pesare troppo sull’ascoltatore.
Concludendo, l’artista, non rinuncia a fare canzoni seguendo il suo gusto, la sua volontà, ma non scendendo a patti con la corrente del momento per qualche copia in più o guadagnare il consenso di un nuovo ascoltatore.

Ciroga